LOGISTICA

Terminati gli scavi a Venezia: in Porto ora anche container da 8.500 teu

12 giugno 2018

Il porto di Venezia allarga le braccia per accogliere navi porta container da 8.500 teu. Niente miracoli, ma la conseguenza di un lavoro di scavo e di adeguamento del canale Malamocco-Marghera, con cui sono stati prelevati sedimenti complessivi per 80mila metri cubi. Così la capacità ricettiva dello scalo veneziano si amplia a tutto vantaggio della sua capacità attrattiva, peraltro già in scia positiva considerando che nel primo quadrimestre del 2018 il traffico container è cresciuto dell’1,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Peraltro la maggiore capacità di accoglienza del porto – si legge in una nota – consentirà di «rinforzare la flotta di navi che operano sulla rotta Venezia-Estremo Oriente, attiva nel nostro porto da diversi anni e che non ha mai smesso di scalare a Venezia durante l’ultimo anno e mezzo, la cui rilevanza strategica è confermata dall’impegno delle compagnie della Ocean Alliance a garantire il servizio con frequenza settimanale».“

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home