UFFICIO TRAFFICO

A4: proposta di istituire il limite di 60 km/h per i camion durante i lavori per la terza corsia

2 luglio 2018

La notizia è di quelle che, se confermata, fanno tremare i polsi. Il problema è quello della A4 Venezia-Trieste, interessato dai lavori per la realizzazione della terza corsia. Insomma, la prospettiva sul medio-lungo termine è positiva (la strada diventa più grande e in grado di accogliere più veicolo), ma nel frattempo, sul breve, si rischia il collasso, anche perché su quella direttrice il traffico è tanto, in particolare nel periodo estivo. Ecco perché la regione Friuli Venezia Giulia ha istituito un tavolo tecnico per ragionare sul da farsi. E le prime proposte che questo tavolo prenderà in considerazione, frutto di un’elaborazione dell’assessore alle Infrastrutture Graziano Pizzimenti e delle locali associazioni di categoria, sono due:
- bloccare, in caso di traffico intenso o di incidenti, il flusso di veicoli pesanti in entrata dall’Austria e dalla Slovenia;
- istituire un limite di 60 km/h per i camion lungo l’intera tratta, sanzionando immediatamente i trasgressori. E l’immediata contestazione sarebbe voluta proprio dalle associazioni di categoria, convinte che con gli autovelox la multa – se arriva – viene notificata dopo mesi e quindi non riuscirebbe a svolgere un effetto dissuasivo, in particolare per i tanti autisti stranieri che transitano lungo quell’autostrada.

In ogni caso, per istituire un limite di velocità di questo tipo sarebbe necessario un’ordinanza regionale che, considerando il fatto che un atto normativo entra in vigore dopo 15 giorni dalla sua pubblicazione, dovrebbe essere emanata entro la metà del mese di luglio se si intende rendere operativa la misura in tempo per il primo grande esodo estivo, quello cioè del 28-29 luglio. In ogni caso, non è stato chiarito come avverrebbe il sistema di immediata contestazione, vale a dire ricorrendo a quali strumenti e mettendo in campo quali organismi di controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home