ACQUISTI

ZF Innovation Truck, l’autocarro manovra senza autista le casse mobili nei depositi

3 luglio 2018

L’azienda tedesca sta presentando soluzioni che uniscono la trasmissione elettrica con funzioni di guida autonoma e concept di interconnessione intelligenti, in modo da controllare e dirigere la logistica, dal magazzino fino al servizio di consegna pacchi

Un autocarro pesante in grado di manovrare le casse mobilinei depositi in modalità autonomae mediante controllo elettronico. È l’avveniristico progetto di ZF Innovation Truck, una delle soluzioni “smart” che l’azienda tedesca sta mettendo in campo per l’integrazione intelligente di tutta la catena logistica.

ZF è partita dal concetto che le attività più impegnative durante le manovre nei depositi, come lo scarico, il carico e lo spostamento dei container, sono quelle che tengono maggiormente occupato il conducente, richiedendo molto tempo e potendo provocare incidenti e danni costosi. La soluzione per ZF è Innovation Truck, un autocarro ibrido realizzato sulla base di un mezzo pesante a tre assi che svolge tutti questi compiti senza conducente. Subito dopo l'ingresso nell'area, l’autista può scendere dal veicolo, attivare la modalità di guida autonomae prendersi una pausa, mentre il veicolo troverà la propria posizione di destinazione in modalità indipendente ed elettrica. Sempre da solo, ZF IT carica quindi un nuovo container. Controllato dal computer centrale ZF ProAI, la manovra viene eseguita in maniera rapida e precisa e con un maggiore livello di sicurezza. Inoltre, non viene influenzato da altri fattori come stress, stanchezza, distrazioni, scarsa illuminazione o condizioni atmosferiche avverse. Oltre a ProAI che funge da cervello, altre tecnologie ZF coinvolte sono ReAx, un sistema sterzante elettroidraulico attivo, e la trasmissione automatica TraXon Hybrid, che impiega un motore elettrico integratoche consente una guida senza emissioni a livello locale. Per l'orientamento e la visione sono stati utilizzati sensori efficaci dal punto di vista dei costi, basati su telecamera, supportati da laser e completati con un sistema GPS.

Le funzioni di guida autonoma possono così rendere la logistica nei depositi più sicura ed efficiente ed eliminare i finora inevitabili colli di bottiglia.

Accanto a questa innovazione ZF sta lavorando anche suTerminal Yard Tractor, un veicolo navetta che può agganciare un rimorchio da una motrice e posizionarlo autonomamente sulla rampa per le operazioni di carico e scarico, per poi riportare il rimorchio al veicolo. Infine un sistema di routing su misura collega e coordina in tempo reale i mezzi di trasporto senza conducente all'interno dei depositi.

«Le nostre tecnologie consentono di realizzare veicoli autonomi capaci di vedere, pensare e agire, che faranno diventare realtà l'idea di una logistica intelligente nei depositi e in altre rilevanti aree di attività - ha affermato Fredrik Staedtler, direttore della Divisione Commercial Vehicle Technology di ZF - Mezzi di trasporto di questo genere possono contribuire a evitare danni fisici e tempi di inattività, il che si traduce in un vantaggio competitivo per le imprese di logistica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home