ACQUISTI

Motori V8, Scania sospende vendita e consegne per sciopero fornitori

6 luglio 2018

La serrata in corso presso un grossista chiave di componenti in fusione sta impedendo alla casa svedese di consegnare a livello mondiale più di 2.000 autocarri ordinati con i nuovi propulsori

Vendite e consegne sospese per i motori V8 di Scania. Il costruttore scandinavo è stato costretto a fermarsi nella commercializzazione dei suoi nuovi propulsori a causa del protrarsi di uno sciopero presso un fornitore di componenti in fusione. Lo sciopero - che va avanti dal 14 giugno - sta impedendo la consegna a livello mondiale di più di 2.000 autocarri allestiti col V8.

«Siamo profondamente dispiaciuti per questa situazione – ha spiegato Christian Levin, vicepresidente esecutivo e responsabile vendite/ marketing di Scania - La nostra organizzazione commerciale si è già attivata per proporre delle alternative che permettano ai clienti coinvolti di rispettare gli impegni presi con i loro clienti, ricorrendo ai nostri propulsori 13 litri o ad altre soluzioni di prodotti e servizi».

Le consegne da questo specifico fornitore, in partnership da oltre vent’anni, avevano peraltro già subito delle interruzioni nella prima parte del 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home