ACQUISTI

Molto più che un tachigrafo

24 luglio 2018

Al salone di Hannover Continental VDO presenterà un nuovo strumento di registrazione, dotato di interfaccia DSRC, che invia dati in wirelles alle forze dell'ordine e mette a disposizione dell'autista e del gestore della flotta una lunghissima serie di informazioni 

Il Salone di Hannover è alle porte e Continental Automotive, brand tedesco specializzato in tecnologia e soluzioni per trasporto intende lasciare il segno in quella che tutti attendono come l’edizione più tecnologica di sempre. Molte le novità che la società tedesca presenterà, tra cui un sistema per avvertire il conducente di un camion se un ciclista o un pedone si trova nell’angolo cieco del veicolo, al Dinamic eHorizon con cui ottimizzare la strategia di guida e riuscire a tagliare i consumi fino al 2%, sulla base di dati in tempo reale relativi alle condizioni del traffico. Ma per adesso ci concentriamo sulla principale novità

IL DTCO 4.0
La prima è il DTCO 4.0, uno strumento che evolve l’idea del tachigrafo e lo mette in grado di raccogliere e trasmettere dati in armonia con il regolamento UE 165/2014, che prevede dal 15 giugno 2019 l’obbligatorietà di montare un tachigrafo 4.0 per geolocalizzare il mezzo e trasmettere questi dati alle forze dell’ordine. Il cuore dello strumento è l’interfaccia DSRC che consente la trasmissione dati della scatola nera alle forze dell’ordine in modalità wireless. In più gli stessi dati raccolti ora dai normali tachigrafi e quindi trasmessi, in futuro potranno anche essere utilizzati dai gestori di flotte. Oltre alle funzioni standard del tachigrafo richieste dalle normative (interfaccia DSRC), Continental ha deciso infatti di integrare nel DTCO 4.0 funzioni di raccolta ed elaborazione delle informazioni acquisite anche tramite sensori intelligenti posizionati sul veicolo. Tutto in conformità con i più elevati criteri di sicurezza. Attraverso l’interfaccia DSRC, il tachigrafo 4.0 potrà trasmettere set di dati in wireless, senza dover fermare il veicolo, relativi a calibrazione, stato del veicolo, condizioni di sicurezza ed eventuali malfunzionamenti e/o manipolazioni del tachigrafo stesso. In più potrà gestire anche informazioni rispetto alla pesatura dinamica del veicolo e al controllo dei pedaggi. L’interfaccia ITS, non prevista dalla normativa, è stata invece integrata da Continental e, con essa, il DTCO 4.0 potrà fornire oltre 70 diverse tipologie di informazioni, dal livello carburante nel serbatoio alla tracciabilità della catena del freddo, fino a quelle personali dell’autista che, a questo scopo, dovrà prima autorizzare la trasmissione. Sarà anche possibile collegare in bluetoothil tachigrafo a smartphone e tablet per caricare comodamente i dati relativi alle attività di guida e di riposo, riducendo tempo ed errori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home