ACQUISTI

Ford presenta il Transit Skeletal

2 agosto 2018

L’Ovale blu esce con una nuova versione del Transit, con altezza del telaio ribassata e riduzione della tara. Pensato per le consegne in città

Ford presenta una nuova versione del Transit, lo Skeletal, un cabinato a trazione anteriore che, grazie al nuovo telaio ribassato di 100 mm, garantisce un accesso più agevole al piano di carico. Il veicolo così diventa il partner ideale per molti tipi di mission: dalla distribuzione ai traslochi, dai trasporti alimentari a temperatura controllata al trasporto animali. Consistente è la riduzione della tara rispetto al modello classico cabinato - 200 kg – che, unita a un’aerodinamica ottimizzata, offrono un significativo vantaggio in termini di portata utile e di riduzione nei consumi.

Il Transit Skeletal deriva dal Transit da 2 tonnellate, un modello di successo che, nei primi sei mesi del 2018, ha registrato un volume di vendite di 52.100 unità, + 13% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il Transit Skeletal presenta un design della cabina cosiddetto a schienale aperto, che permette cioè l’accesso diretto tra cabina e vano di carico. Ciò consente di agevolare l’allestibilità nel caso di richieste specifiche. Proposto in 3 lunghezze differenti di passo e una nutrita varietà di versioni, tutte offrono una massa complessiva di 3,5 tonnellate. Equipaggiato con motori Diesel 2.0 EcoBlue con potenze da 130-170 CV, abbinati a cambio manuale a 6 marce di serie o trasmissione automatica a 6 velocità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home