ACQUISTI

Mercato luglio, autocarri fermi (-0,1%) e rimorchi in calo (-9,5%)

21 agosto 2018

Il trend positivo dei primi 6 mesi rallenta con la pausa estiva. Sull’età del parco circolante trattori stradali più “giovani”, rimorchi e semirimorchi “matusalemme”

Dopo un trend in forte ascesa nei primi sei mesi dell’anno, il mercato italiano degli autocarri e dei veicoli trainati pesanti si assesta con un mese di luglio soporifero sul fronte vendite, che segue al rallentamento di maggio e alla controcrescita di giugno (con salita ai livelli di un anno fa).

Secondo il rapporto di Anfia, lo scorso mese sono stati rilasciati 2.161 libretti di circolazione di nuovi autocarri, volumi in linea con quelli di luglio 2017 (-0,1%), e 1.090 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con ptt superiore a 3.500 kg (-9,5%). I trainati sono suddivisi in 126 rimorchi (-17,6%) e 964 semirimorchi (-8,3%).

Per autocarri e veicoli trainati si conferma comunque un trend positivo nei primi sette mesi del 2018, con un incremento a doppia cifra per gli autocarri (16.180 libretti di circolazione per il 12,2% in più del periodo gennaio-luglio 2017) e a singola per trailer e semitrailer (10.463 libretti di circolazione con il +4,4%, ripartiti in 944 rimorchi e -2,4% e 9.519 semirimorchi e +5,1%).

Anfia sottolinea anche nel suo rapporto come il parco circolante italiano a fine 2017 fosse di oltre 4 milioni di autocarri merci rigidi (leggeri e pesanti), il 65% dei quali con più di 10 anni di età. Gli autoveicoli specifici/speciali circolanti superano le 722.000 unità e il 69% ha un’età pluridecennale: si tratta di 284.926 uso campeggio, 140.982 isotermici, 47.958 trasporto rifiuti , 16.315 betoniere, 8.998 trasporto veicoli e tante altre modalità, tra cui il trasporto di merci pericolose e di gas liquidi e carburanti. I trattori stradali circolanti sono 173.000 e i meno obsoleti: "solo" il 50% di questi mezzi in circolazione ha più di 10 anni di età e il 28% ha fino a 5 anni di età. Gravissima invece la situazione per i rimorchi e i semirimorchi: oltre 379.000 (269.000 merci e 110.000 specifici/speciali), di cui il 72% ha più di 10 anni.

Secondo Anfia le flotte vanno dunque rinnovate in fretta. In Italia i volumi delle nuove registrazioni di autocarri nuovi sono scesi da una media annua di 36.000 nel decennio precrisi a 24.000 negli ultimi due anni, dato che comunque ha già segnato un trend di ripresa delle vendite, dopo la caduta a meno di 16.000 unità nella media annuale dal 2009 al 2015.            

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home