UFFICIO TRAFFICO

Germania: taglio dei pedaggi per i veicoli LNG fino a 18,7 cent/km

23 ottobre 2018

La sostenibilità in Germania è legge. Dal 1° gennaio 2019 e fino alla fine del 2020 i camion sopra le 7,5 ton meno inquinanti, vale a dire quelli elettrici e quelli alimentati a gas naturale vedranno drasticamente ridotto il pedaggio autostradale. In pratica dovranno sostenere esclusivamente la parte del pedaggio relativa ai costi delle infrastrutture e alla componente legata all'emissione di rumore, riuscendo così a risparmiare tra i 9,3 e 18,7 centesimi al chilometro (a seconda della categoria di peso). Vantaggio che si somma agli incentivi approvati nello scorso giugno e che ammontano a 12.000 euro per gli LNG e a 6.000 per i CNG.
Iveco, che per prima ha investito su veicoli a gas e che adesso, come ha mostrato anche a settembre alla fiera IAA di Hannover, dispone di un’intera gamma Natural Power, dal Daily all’Eurocargo fino allo Stralis, gioisce. «Per la posizione centrale che la Germania occupa all’interno della logistica europea – si dice convinto Pierre Lahutte, Iveco Brand President – queste mosse decisive da parte delle autorità del paese accelereranno notevolmente la diffusione delle trazioni alternative a gas naturale nel continente e il processo di transizione energetica già in atto». E proprio a questo proposito lo stesso Lahutte ricorda che, nei giorni scorsi, Iveco ha partecipato all’inaugurazione di una nuova stazione di rifornimento LNG sul Brennero, proprio lungo la direttrice che dall’Italia conduce alla Germania attraverso l’Austria. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home