ACQUISTI

Ecco il nuovo Combo della Opel. Prezzi a partire da 13.470 euro

20 marzo 2012
Cambia pelle la furgonetta della casa tedesca, frutto di un progetto di collaborazione con Fiat. Versioni moltiplicate, offerta di motori allargata e una capacità di carico accresciuta. Il tutto a un prezzo interessante
Eccolo, finalmente, il nuovo Opel Combo, nato sulla base del Doblò, risultato di un progetto di collaborazione Opel-Fiat. Si tratta di un rinnovamento totale per la furgonetta della casa tedesca, giunta con questa versione alla sua terza generazione. 
Il vecchio Combo, costruito sulla base dell’Opel Corsa, va così in pensione dopo più di dieci anni di carriera - era nato nel 2001 - e viene sostituito da un veicolo di nuova concezione che offre molto di più in termini di razionalità e capacità di carico. La gamma comprende ora due passi, L1 e L2 (2.755 e 3.105 mm) disponibili in versione commerciale (Van) come furgone chiuso o vetrato e nella versione per il trasporto di passeggeri (Tour) a cinque o sette posti.
Le versioni L1 a passo corto possono avere il tetto standard H1 o rialzato H2. Il Combo Van ha una portata massima di una tonnellata, incluso il guidatore, fino a 4,6 m3 di volume utile e 1.450 kg di carico ammissibile sull’asse posteriore equivalenti a 750 kg di carico utile.
Quattro i motori diesel: 1.3 CDTI da 90 cv e 200 Nm di coppia, 1.6 CDTI da 90 cv e 290 Nm, 1.6 CDTI da 105 cv e 290 Nm, 2.0 CDTI da 135 cv e 320 Nm. C’è anche un motore a benzina, 1.4 da 95 cv e 127 Nm e uno a metano 1.4 CNG Turbo da 120 cv e 206 Nm.
 La versione a metano ha un serbatoio da 22 litri per la benzina e quattro serbatoi per il metano della capacità totale di 95 litri (130 litri per la versione a passo lungo), per autonomia massima rispettivamente di 625 e 750 chilometri. Tutti i motori sono disponibili in versione Ecoflex, ecologica, dotata di dispositivo start&stop.
La Opel in Italia offre il nuovo Combo, a partire da 13.470 euro (prezzo IVA e messa su strada escluse) per la versione Van con motore a 1.3 CDTI da 90 cv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home