UFFICIO TRAFFICO

Trafori del Monte Bianco e del Frejus: nuovi pedaggi e le manutenzioni di gennaio

7 gennaio 2019

Il 1° gennaio 2019 ha portato alcune novità agli utilizzatori dei Trafori del Monte Bianco e del Frejus. Vediamole.

In primis è esteso il divieto di transito ai veicoli industriali con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate ed equipaggiati con motore Euro 3.

Inoltre è scattato l’aumento del pedaggio deliberato dalla Commissione Intergovernativa del Traforo del Monte Bianco, pari al 2,73% per tutti i veicoli che utilizzeranno i trafori.

Un aumento che deriva dalla combinazione di due elementi:

– 1,78% adeguamento delle tariffe di pedaggio ai tassi medi di inflazione, registrati in Francia e in Italia, nel periodo 1 settembre 2017 - 31 agosto 2018;

– 0,95% a titolo di compensazione dei costi legati alla realizzazione della galleria di sicurezza del Traforo del Frejus.

Si affacciano inoltre per il Traforo del Monte Bianco i timori per una chiusura che potrebbe protrarsi anche per 2/3 anni, necessari per effettuare importanti lavori di manutenzione. A darne notizia è AostaSera.it che riporta “Secondo fonti Sitmb, i lavori sulla volta degli undici km di galleria, potrebbero rendersi necessari fra 6/7 anni e portare alla stop della circolazione fra l’Italia e la Francia per almeno due anni”. Uno scenario che preoccupa la Valdigne che “fa tornare di attualità la discussione sul raddoppio del traforo del Monte Bianco. Ipotesi che da sempre vede la contrarietà della Francia e in primis del sindaco di Chamonix”.

Relativamente ai lavori di manutenzione dei trafori, le società di gestione hanno pubblicato giorni e orari in cui verranno osservati i sensi unici alternati nel mese di gennaio (allegati).

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home