UFFICIO TRAFFICO

Caravaggio: a un anno dall'apertura del casello sulla Brebemi, elevate 340 multe a camion in transito

10 febbraio 2019

In un paese della bergamasca, a Caravaggio, non troppo distante dal casello della Brebemi inaugurato esattamente un anno fa, il traffico di veicoli pesanti è aumentato. Per la polizia municipale tutto questo si è trasformato in una moltiplicazione dei controlli e quindi delle sanzioni. I numeri appaiono fin troppo rotondi: in un anno le multe a carico di camion in transito hanno raggiunto la soglia delle 340 unità. Tutto questo ha fatto entrare nella casse municipali qualcosa come 60 mila euro, andando a compensare il calo fatto registrare, invece, dal totale delle altre infrazioni, passate dalle 3.211 del 2017 alle 3.134 del 2018, con un conseguente calo di qualche migliaia di euro di incasso. 

Stando a quanto riferito dalla comandante della locale polizia municipale al Corriere della Sera, i controlli sarebbero giustificati dal fatto che «visto il tipo di mezzi bisogna assicurarsi che tutto sia a posto perché quando un camion sbaglia gli effetti sono davvero gravi». E sottolinea che in particolare la maggior parte delle sanzioni riguardano le violazioni dei tempi di guida: «Per la fretta di consegnare – spiega – molti autisti ricorrono a qualche trucchetto, per esempio far figurare il pieno alla stazione di servizio come la sosta prescritta per legge». Qualcuno vorrebbe spiegare alla comandante che le sanzioni a chi viola le normative sono sacrosante, ma che la fretta di consegnare, agli autisti, non deriva tanto da un sussulto egoistico e narcisistico, ma da un sistema che evidentemente glielo impone. E che quindi è per lo meno corresponsabile della violazione?

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home