ACQUISTI

Assistenza alla guida, ZF sviluppa una telecamera a doppia lente per commerciali e pesanti

20 giugno 2019

Il sistema di visualizzazione verrà lanciato nel 2020 insieme ad altre tecnologie ADAS integrate

L’azienda tedesca ZF, leader mondiale nello sviluppo di sistemi tecnici ed elettronici per l’automotive, ha sviluppato una telecamera a doppia lente specifica per veicoli commerciali e industriali, da utilizzare in combinazione con altre sue tecnologie ADAS (Advanced Driver Assistance Systems - Sistemi Avanzati di Assistenza al Conducente).

La telecamera a doppia lente fa parte della famiglia di ZF S-Cam4 per il settore automotive, caratterizzata da una dimensione molto piccola, grazie alla struttura meccanica flessibile e compatta. Il dispositivo è progettato per contribuire a soddisfare diversi requisiti normativi e fornisce funzioni avanzate come il riconoscimento dei segnali stradali (traffic sign recognition), l’assistenza per il mantenimento di corsia e allineamento al centro (lane keeping assist and centering) e il rilevamento di oggetti e pedoni per attivare la frenata automatica di emergenza. Il nuovo dispositivo, adatto a un’ampia gamma di veicoli e angolazioni di parabrezza, combina l’esperienza di ZF nel controllo longitudinale e laterale dei veicoli con l’avanzato processore EyeQ4 di Mobileye.

«Per contribuire a garantire che queste tecnologie funzionino efficacemente sugli autocarri, una seconda lente risulta necessaria – ha spiegato Dan Williams, responsabile ADAS e guida autonoma per applicazioni ZF – Ad esempio, per la frenata automatica di emergenza in presenza di pedoni, in alcuni casi una telecamera singola standard con un campo di 52 gradi può limitare la capacità di rilevare pedoni o altri utenti vulnerabili della strada in tempo utile per azionare i freni e contribuire così a evitare o mitigare gli incidenti per grandi autocarri in contesti complessi».

Una seconda lente consente anche una ridondanza per le funzioni di Livello 2+. Questo significa che se una lente perde la visuale o smette di funzionare, la seconda contribuisce a garantire che la telecamera possa continuare a funzionare grazie ai componenti ottici multipli, fornendo un campo visivo grandangolare per il rilevamento dei pedoni vicini.

Abbinate a una suite completa di tecnologie ADAS dell’azienda, come radar a scansione anteriore e angolare, le tecnologie per telecamere di ZF possono anche abilitare funzioni automatizzate come il Lane Change Assist e il Traffic Jam Assist, utili per implementare il platooning di autocarri sui viaggi a lungo raggio.

ZF ha poi annunciato che nel 2020 lancerà un sistema ADAS avanzato per un importante produttore giapponese, in cui sarà inclusa la prima applicazione di ZF per il proprio modulo di elaborazione dell’immagine, in cui le immagini della telecamera saranno predisposte in un’unità separata dal corpo della telecamera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home