LOGISTICA

Med 2, Tangeri diventa il porto logistico n.1 del Mediterraneo

2 luglio 2019

Nasce a Tangeri, in Marocco, il più grande hub portuale del Mediterraneo. Il nuovo polo si chiama Med 2 ed è frutto di un investimento pubblico di 1 miliardo e 300 milioni di euro per la costruzione di 4,6 km di banchine e 2,8 km di moli

Il Porto 2, all’interno del progetto complessivo Tanger Med, avrà due terminal per container, con una capacità addizionale di 6 milioni di container l’anno che si aggiungono ai 3 milioni già oggi gestiti. Il Porto 2 all’interno del progetto complessivo rappresenta la terza fase dello sviluppo, dopo la costruzione nel 2017 del Porto 1 e del terminale passeggeri e traffico merci Ro-Ro (carico di mezzi gommati).

Grazie alla capacità complessiva annua di 9 milioni di container, Tangeri diventa un fondamentale hub globale della logistica e Tanger Med scala le classifiche come porto n.1 del Mediterraneo, spingendo il Marocco fra le prime 20 nazioni al mondo in termini di traffico marittimo.

Tanger Med è collocato sullo stretto di Gibilterra, in una posizione strategica che lo collega con 186 porti nel mondo, a soli 40 km dall’Europa e all’incrocio delle principali autostrade del mare lungo le due direttrici nord-sud ed est-ovest. Complessivamente il progetto esprime un investimento pubblico/privato del valore di 8 miliardi e 100 milioni di euro, fornisce il transito di 7 milioni di passeggeri e di 700 mila autoarticolati, per  la movimentazione di 1 milione di veicoli l’anno

Tanger Med, progetto che ha generato 75 mila nuovi posti di lavoro, offre una piattaforma industriale per oltre 900 aziende che muovono un volume di esportazioni del valore annuale di 7 miliardi e 300 milioni di euro, in diversi settori come l’industria automobilistica, aeronautica, tessile e il commercio in generale.

All’interno del Porto 2 Il leader mondiale della logistica Maersk gestirà un terminal TC4 con una concessione trentennale, il secondo diretto dalla società danese a Tangeri, dotato di tutte le più avanzate applicazioni tecnologiche in materia di gestione automatizzata della movimentazione dei container.  Il valore di questo investimento interamente privato ammonta ad 1 miliardo e 100 milioni di euro. Altri operatori del commercio globale all’interno di Tanger Med sono Adidas, Bosch, Decathlon e Renault Nissan che già dal 2012 ha scelto il Marocco come sua base logistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home