LEGGI E POLITICA

23 luglio: le associazioni dell’autotrasporto convocate al ministero

16 luglio 2019

Domandare è lecito, rispondere è cortesia. E almeno di cortesia non difetta il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, visto che a rispondere alle richieste delle associazioni di categoria dell'autotrasporto stavolta è stato sicuramente sollecito. Dopo aver ricevuto la missiva inviata da Unatras lo scorso 11 luglio, oggi 16 luglio è giunta la convocazione al ministero per il giorno 23 luglio alle 15,30, con una lettera firmata dal capo di gabinetto Gino Scaccia, diretto collaboratore del ministro Danilo Toninelli.

L’ordine del giorno è ovviamente la continuazione del confronto sulle principali problematiche dell’autotrasporto, ma su tutte ce ne sono tre già indicate come urgenti nella lettera di richiesta di incontro inviata dal presidente di Unatras Amedeo Genedani:divieti di circolazione per veicoli pesanti al Brennero; ripubblicazione dei costi di riferimento e introduzione dell’indeducibilità delle fatture pagate in ritardo come strumento per velocizzare i tempi in tal senso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home