LEGGI E POLITICA

Ok di Passera al corridoio Baltico-Adriatico fino ad Ancona

24 aprile 2012
“Il ministro Passera ha confermato l’impegno del Governo per il prolungamento del corridoio Baltico Adriatico fino ad Ancona, ed ha assicurato che sono stati fatti i relativi passi formali”. Lo rende noto l’europarlamentare del Pd Debora Serracchiani, riferendo la risposta del ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, a una sua domanda in merito alla possibilità di prolungare il tracciato del corridoio Baltico Adriatico, durante un incontro con gli europarlamentari italiani oggi a Bruxelles.
“Questa rafforzata attenzione del Governo verso il Baltico Adriatico – osserva Serracchiani – va incontro a un convincimento condiviso da varie amministrazioni regionali, e cioè che si tratta di un’infrastruttura decisiva per una fascia del Paese affacciata sull’Adriatico che ha grandissime potenzialità di sviluppo e che – precisa – si stende dal Friuli Venezia Giulia fino alla Puglia”.
Per Serracchiani “l’atteggiamento verso le Ten-T espresso dal ministro Passera può rappresentare una svolta importante del Governo nel senso di un approccio alle grandi infrastrutture in un’ottica macroregionale. Certo è necessario che questa politica sia poi sostenuta da investimenti ed efficiente governance, anche per evitare incidenti come quello cui è andata incontro la vicina Slovenia, che – conclude – ha perso i fondi europei per il collegamento del porto di Capodistria al corridoio Mediterraneo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home