UFFICIO TRAFFICO

Sciopero autostrade: domenica 4 e lunedì 5 agosto

30 luglio 2019

Cinque sigle sindacali - Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti - impegnati nella trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro hanno proclamato per le giornate di domenica 4 e lunedì 5 agosto 2019 4 ore di sciopero a singhiozzo. Un’agitazione che, però, potrebbe ancora rientrare visto che, come si legge in una nota, è indetto «a seguito dello stato di agitazione, proclamato per la fase critica che sta caratterizzando la trattativa, che riprenderà martedì 30, per il rinnovo del contratto nazionale di settore».

Le modalità del fermo:

«Dalle 10 alle 14, dalle 18 alle 22 di domenica 4 e dalle 22 di domenica 4 alle 2 di lunedì 5 si fermeranno gli addetti all'esazione ai caselli e il personale turnista non sottoposto alla regolamentazione dello sciopero. Stop al personale impiegato con turni sfalsati e spezzati nelle ultime 4 ore della prestazione mentre il personale tecnico e amministrativo si fermerà le prime 4 ore del proprio turno di lunedì 5 agosto».

Dallo sciopero «resta escluso tutto il personale sottoposto alla legge sullo sciopero ed alla regolamentazione provvisoria del settore».

Se lo sciopero fosse confermato, quali saranno le ripercussioni sul traffico da “bollino rosso” di quei giorni penderà molto dalle adesioni.

Intanto, va chiarito però il pedaggio lo si paga ugualmente. Verranno chiusi i varchi adibiti al pagamento manuale e si dovrà quindi pagare esclusivamente con Telepass, ViaCard, bancomat o carte di credito. Questo, visto l’aumento dell’utenza vacanziera del periodo, creerà qualche coda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home