UFFICIO TRAFFICO

Trento, su 11 controlli scattano 27 sanzioni, la più grave (4.130 euro) per trasporto abusivo

6 settembre 2019

Oltre 12 ore di controlli su 11 autoarticolati per 27 infrazioni rilevate, con 2 ritiri della patente per alterazione del tachigrafo e 4 fermi amministrativi del mezzo.

Sono i numeri di un’operazione congiunta del nucleo autotrasporto della Polizia Locale e della Guardia di Finanza di Trento su alcuni mezzi di trasporto nazionale e internazionale di merci su strada. L’intervento ha visto la partecipazione di una decina di agenti, con 2 uffici mobili e 3 pattuglie. I controlli si sono svolti su autoarticolati per la maggior parte di paesi UE, con 8 veicoli comunitari (Romania, Spagna, Polonia, Slovenia, Repubblica Ceca), 2 extra comunitari (Turchia) e 1 solo camion italiano.  In totale le infrazioni rilevate, particolarmente gravi, sono state 27 e si riferiscono al Codice della Strada, ai Regolamenti europei e a norme specifiche in materia di trasporto internazionale di merci. Ritirate le patenti di guida a due conducenti, italiano e sloveno, per alterazione del tachigrafo del loro veicolo e sottoposti a fermo amministrativo 4 autoarticolati, due polacchi, uno ceco e uno turco. 

Un altro autocarro rumeno ha perso lungo la tangenziale dei pezzi dell’impianto frenante. Sottoposto a verifiche tecniche, il camion risultava addirittura mancante di pezzi del sistema frenante del trattore e del semirimorchio che rendevano la frenatura pressoché inefficiente. Da qui il divieto di utilizzo del combinato, che è stato scortato a una velocità di 20 km/h presso la più vicina officina autorizzata per il ripristino delle condizioni di sicurezza; dopo di che il mezzo ha lasciato il territorio italiano diretto in Romania. 

Da rimarcare infine due trasporti internazionali risultati abusivi (sanzionati con 4.130 euro e contestuale fermo amministrativo dei veicoli) per vettori non in regola, con anche sanzione a carico della ditta comminttente che non ha controllato la regolarità del trasportatore di 3.098 euro. Una ragione di più per evitare di affidarsi a degli improvvisati piuttosto che a professionisti.

Nei prossimi giorni - fa sapere la polizia - ci saranno ulteriori operazioni di controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home