LEGGI E POLITICA

Cancelleri (M5S) viceministro ai Trasporti; Traversi (M5S) e Margiotta (Pd) sottosegretari

13 settembre 2019

Dopo una notte di consultazioni, ma in maniera più rapida rispetto al precedente esecutivo, il Consiglio dei Ministri ha approvato stamattina ufficialmente la lista dei 42 Sottosegretari e 10 viceministri del Governo Conte-bis. Per quanto riguarda il ministero delle Infrastrutture e Trasporti è stato scelto come viceministro Giancarlo Cancelleri del Movimento Cinquestelle, mentre sono due i sottosegretari, Roberto Traversi (sempre delM5S) Salvatore Margiotta (PD).

Cancelleri, siciliano di Caltanissetta, 44 anni, è il leader del Movimento Cinquestelle siciliano. Ricopriva attualmente il ruolo di vicepresidente dell'Assemblea Regionale Siciliana ed è componente della Commissione I - Affari Istituzionali.  Nel 1995 ha conseguito il diploma da geometra e successivamente, nel 1999, ha prestato servizio civile presso l'Arci di Caltanissetta. Nel gennaio del 2000 ha cominciato a lavorare presso una ditta specializzata nel settore metalmeccanico come magazziniere - fino al 2007 – e in seguito come geometra presso lo studio tecnico della stessa azienda. È entrato nel M5S sempre nel 2007, partecipando nel 2009 alle elezioni comunali di Caltanissetta. In quegli anni si è occupato più che altro di questioni ambientali (lotta ai rifiuti e per l’acqua pubblica). Ha poi partecipato alla fondazione di Scorta Civica, un comitato nato nel 2012 che si propone di supportare i magistrati minacciati dalla mafia. Si è poi candidato alla presidenza della Regione due volte: la prima nel 2012, quando è stato sconfitto da Rosario Crocetta, e la seconda nel 2017, quando invece a spuntarla è stato Nello Musumeci. Non risulta che si sia mai occupato specificamente della materia trasportistica. Come hobby suona la chitarra e ha fatto parte di numerosi gruppi musicali.

Roberto Traversi, nato a Milano, ma ligure d’adozione, 49 anni, è laureato in architetturaall’Università di Genova ed è anche giornalista pubblicista. Ha lavorato come architetto a Chiavari ed è poi entrato in politica. Eletto deputato nel collegio uninominale di Genova 3, è membro della IV Commissione (Difesa) e della VIII Commissione (Ambiente, territorio e lavori pubblici). Si tratta dell’unico rappresentante della Liguria del Governo Conte. Lo scorso luglio aveva presentato un’interrogazione all’allora ministro Toninelli sul Terzo Valico ferroviario tra Piemonte e Liguria, chiedendo gli effettivi tempi di realizzazione e se fossero state condotte analisi e controlli per verificare l’eventuale mancanza di vasche aggiuntive dedicate all’analisi dell’amianto contenuto nello smarino. 

Il secondo sottosegretario, Salvatore Margiotta, è nato a Potenza nel 1964 (55 anni). Laureato in ingegneria, ha fondato lo studio Margiotta Associati ed è professore associato all'Università della Basilicata. La sua carriera politica è iniziata nel Partito Popolare come segretario provinciale e regionale, poi è passato nel 2007 al PD, dove è stato tra l’altro responsabile del Dipartimento Infrastrutture. Nel 2006 Margiotta è stato eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati per l'Ulivo e due anni dopo è diventato presidente della Commissione VIII. Nel 2016 è stato assolto in Cassazione da un'accusa di corruzione e nel 2018 è stato eletto in Senato, dove partecipa alla Commissione VIII (Lavori Pubblici e Comunicazioni), ed è componente della Vigilanza Rai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home