ACQUISTI

Guida automatica, negli Usa primo test su strada per Daimler Trucks

18 settembre 2019

La casa di Stoccarda sperimenterà in Virginia su vie pubbliche un veicolo pesante con tecnologia SAE livello 4, sviluppata con l’affiliata Torc Robotics. Si studia anche un nuovo chassis per truck adeguato a un mezzo senza pilota

Prima le prove in circuito, poi i test su strade pubbliche. Negli Stati Uniti Daimler Trucks e la sua affiliata nordamericana Torc Robotics continuano nel programma di sviluppo e sperimentazione di veicoli industriali ad alta automazione (SAE Livello 4). I mezzi pesanti gireranno su alcune strade aperte al traffico, inizialmente nel sud-ovest della Virginia, dove Torc Robotics ha sede. In questa prima fase, saranno presenti due persone a bordo del veicolo: un ingegnere allo sviluppo, che terrà sotto controllo il sistema, e un autista di sicurezza, certificato da entrambe le società. La circolazione su strade pubbliche è stata preceduta da mesi di sperimentazione su percorsi chiusi al traffico.

Nel progetto Torc, una delle aziende di maggiore esperienza al mondo nella guida automatizzata, si occupa con la sua avanzata tecnologia per il traffico su strada dello sviluppo di software dedicato. In particolare“Asimov”, il sistema Torc per guida ad alta automazione, è già stato sperimentato nel traffico urbano ed extraurbano, con pioggia, neve e nebbia e nelle più diverse condizioni di luce.

Daimler Trucks North America (DTNA) si concentra invece sull’evoluzione della guida automatizzata e sulla relativa integrazione a bordo di veicoli pesanti. Il team DTNA di Portland sta attualmente lavorando ad uno chassis per truck che risulti ideale per la guida automatica e alla ridondanza dei sistemi, necessaria per garantire affidabilità e sicurezza al mezzo.

L’azienda statunitense, di cui Daimler Trucks ha acquisito la quota di maggioranza, fa parte dell’Autonomous Technology Group del gruppo tedesco, realtà che riunisce tutte le competenze e attività riguardanti la guida automatizzata. Fra le sedi di sviluppo di questa organizzazione globale, oltre a Stoccarda, Blacksburg e Portland (USA). DTNA, nell’ambito dell’ATG, coordina anche la creazione di un’infrastruttura (comprendente centrale di controllo principale e nodi logistici) per la sperimentazione operativa di una prima applicazione. Gli hub sorgeranno in aree ad alta concentrazione di clienti e nelle immediate vicinanze delle highway.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home