UFFICIO TRAFFICO

Mancano gli autisti? Qualche azienda se li fa in casa

12 dicembre 2019

La difficoltà di trovare autisti di veicoli pesanti è sempre più un problema per le aziende di autotrasporto, nonostante il settore sia in buona crescita. La Nicoli Trasporti Spedizioni di Albino, in provincia di Bergamo, ha perciò pensato di crearseli in casa, aprendo una scuola per giovani autisti, la Nicoli Scuola Autisti. Un’opportunità notevole per i giovani che desiderano un lavoro stimolante, complesso e faticoso, ma anche capace di regalare grandi soddisfazioni, come quello dell’autista professionale.

«La nostra azienda si sta ampliando sul territorio nazionale con nuove sedi e filiali – spiega il direttore generale di Nicoli Trasporti, Matteo Magoni – Per questo siamo alla ricerca di oltre 40 nuovi conducenti in tutti i nostri poli logistici». Dopo aver provato con scarsi risultati pubblicità sui giornali, video sui social, striscioni per le strade e anche “camion vela”, a inizio 2019 è stata lanciata la Nicoli Scuola Autisti per giovani volenterosi under 30. Avviata poi l’aprile successivo, la Scuola Autisti è già arrivata al suo primo traguardo, “laureando” sei nuovi conducenti fra i 21 e i 29 anni, che a breve prenderanno servizio, mentre nel frattempo si stanno aprendo le iscrizioni a un altro corso.

«La scuola è sempre aperta – continua Magoni – ed ha una durata di 6 mesi, con un impegno di 8 ore al giorno per 5 giorni alla settimana. Alla fine si potrà accedere alla professione di autista, conseguendo a costo zero sia la patente che la Carta di Qualificazione del Conducente (CQC), che per l’azienda hanno un costo di circa 5.000 euro. Inoltre non è prevista nessuna tassa d’iscrizione e addirittura esiste un rimborso spese che oscilla da 600 a 800 euro. Infine è garantita l’immediata assunzione alla Nicoli Trasporti Spedizioni».

Questo nuovo tipo di reclutamento di autisti è la dimostrazione anche della crescita che sta avendo l’azienda albinese, forte di 272 dipendenti e che nel 2020 festeggerà i 50 anni di attività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home