UFFICIO TRAFFICO

Ferrovia merci Mantova-Norimberga, camion su treni Ospitaletto-Slovenia: ecco i progetti di Alot

11 maggio 2012
Un collegamento ferroviario Mantova/Norimberga per favorire l'interscambio con l'industria bavarese; un’autostrada viaggiante da Ospitaletto alla Slovenia per bypassare ingorghi e lavori per la terza corsia sull’A4. Sono i due progetti - nella loro veste definitiva - che Alot, l’Agenzia della Lombardia Orientale per i trasporti e la logistica, ha presentato nei giorni scorsi in Germania all’evento Logistik Innovativ, durante la conferenza finale del progetto ‘Transitects - Soluzioni intermodali per il traffico transalpino’.
Finanziato dal programma europeo Alpine Space, di cui Alot è partner, il progetto Transitects è nato con l'obiettivo di creare soluzioni intermodali sostenibili per rendere i trasporti ferroviari più attrattivi e accessibili per il mercato logistico. Il progetto di collegamento Mantova-Norimberga propone l’hub portuale mantovano quale opportunità per il mercato dell’industria bavarese, anche in sinergia con il sistema idroviario attestato dai porti del Nord Adriatico, in particolare quello di Venezia. “Numerosi operatori tedeschi hanno dichiarato interesse a sviluppare nuove relazioni ferroviarie tra la Baviera ed il Baden Wuertenberg con l’Est Lombardia – ha commentato Guido Piccoli, direttore di ALOT - in relazione all’intenso traffico dei flussi commerciali fra le due aree e quale alternativa modale, anche in considerazione dei forti aumenti di costo camion”. La seconda proposta verte sull’asse est-ovest, con un progetto di autostrada viaggiante da Ospitaletto (Brescia) verso il confine italo-sloveno del Friuli Venezia Giulia.
L’ipotesi sviluppata è quella del trasporto intermodale per consentire il superamento dell’emergenza causata dai numerosi cantieri attivi sull’A4 per la realizzazione della terza corsia, cantieri che hanno già causato i primi problemi con incidenti e che creeranno ancora maggiori difficoltà con l’aumento del traffico, anche vacanziero, in vista dell’estate. In questa iniziativa sono coinvolti Regione Friuli-Venezia Giulia, Ministero dei Trasporti austriaco e Ministero dei Trasporti sloveno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home