ACQUISTI

È un successo “sostenibile” il nuovo pallet Chep

11 gennaio 2020

Il B1208A, venduto in un anno in oltre 1,5 milioni di esemplari, ha visto diminuire le difettosità del ripiano superiore di oltre il 50%, utilizzando 500 alberi in meno. La superficie coperta di materiale ha raggiunto il 90,6%, riducendo così il potenziale rischio di danni all’imballaggio

Sono estremamente positivi i risultati del nuovo pallet europeo B1208A, presentato circa un anno fa da Chep Italia. La soluzione di pallet pooling introdotta dalla filiale italiane dell’azienda australiana si è confermata infatti una soluzione più sostenibile ambientalmente e con una maggiore ottimizzazione della supply chain rispetto alla paletta tradizionale. 

A fronte di più di 1,5 milioni di pallet immessi, ad esempio, le difettosità del ripiano superiore sono risultate ridotte di oltre il 50% e sono stati utilizzati 500 alberi in meno, con una sensibile diminuzione delle rilavorazioni, dei rischi ergonomici e degli incidenti e una conseguente ottimizzazione delle risorse.

Il B1208A ha una piattaforma più robusta che offre maggiore qualità e sicurezza e una durabilità superiore, mantenendo però le stesse dimensioni e tolleranze, in modo da non compromettere le operazioni nella catena di approvvigionamento e nei magazzini automatici. Il nuovo design aumenta poi la superficie coperta di materiale al 90,6%, riducendo il potenziale rischio di danni all’imballaggio.

La distribuzione del nuovo pallet, che ha conseguito nel 2019 il premio “Logistico dell’anno”, conferma l’impegno di CHEP nell’applicazione concreta di strategie di sostenibilità. L’attenzione che le organizzazioni rivolgono all’impatto ambientale della supply chain è in costante crescita e il 70% delle aziende italiane comunica le politiche ambientali dei propri fornitori, con un aumento del 36% rispetto a soli 5 anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home