FINANZA E MERCATO

ArcelorMittal-autotrasporto: al via il tavolo di confronto

31 gennaio 2020

ArcelorMittal e autotrasporto negli ultimi mesi hanno vissuto alterne vicende e qualche difficoltà relazionale. Proprio per riannodare i fili di un discorso e per renderlo più proficuo rispetto al passato oggi, a Roma, alcune delle principali associazioni dell’autotrasporto (Anita, Confartigianato Trasporti, Fai Conftrasporto-Confcommercio, Cna Fita, Fisi) si sono incontrate con i rappresentanti di Arcelor Mittal in un primo tavolo di confronto fortemente voluto dai vettori.

Come spesso accade in questi frangenti, si è partiti con il mettere in fila tutte le criticità che si sono presentate nei diversi siti produttivi negli ultimi tempi. Da parte sua, l’autotrasporto ha incassato per un verso l'impegno della multinazionale dell’acciaio di voler garantire continuità nei rapporti con un fornitore strategico per la movimentazione dei prodotti e della materia prima, per un altro la disponibilità di ArcelorMittal a confrontarsi in modo risolutivo sulle tematiche più scottanti, individuate nel rispetto dei tempi di pagamento e nella riduzione delle attese al carico e allo scarico.

Due aperture apprezzate dai rappresentanti dell’autotrasporto che «auspicano il buon esito dei prossimi confronti per superare le incertezze delle condizioni di lavoro in cui si trovano le proprie imprese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home