FINANZA E MERCATO

Gasolio alle stelle? E il mercato dei veicoli a metano cresce del 51,7%

17 maggio 2012
Il mercato delle auto e dei veicoli commerciali a metano sta tirando. Nei primi quattro mesi dell’anno, con un mercato che arretra del 20,3%, è lievitato di ben il 51,7%. La ragione è molto semplice, come ha chiarito ieri Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor GL events, partecipando a un convegno che si è svolto a Modena nell’ambito della manifestazione fieristica Oil&nonOil.
Esistono incentivi particolari in giro? No. E allora l’unica motivazione è quella già nota: il superamento da parte di benzina e gasolio di una soglia critica. Succede sempre così. Il metano lo vogliono in pochi, in tanti lo trovano poco pratico da rifornire, meno dotato in termini di prestazioni (cosa peraltro da sfatare), ma quando i carburanti tradizionali schizzano in alto diventa il rifugio per risparmiare. E il risparmio emerge chiaramente dai numeri.
"Con gli attuali prezzi alla pompa – ha sostenuto Quagliano – la spesa per coprire un chilometro con un veicolo a metano è di 6,45 centesimi, con il Gpl sale a 11,49 centesimi, con il gasolio sale a 14,93 centesimi e con la benzina tocca quota 18,18 centesimi”. Non serve aggiungere altro…

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home