LEGGI E POLITICA

CNA-Fita chiede di esentare l’autotrasporto emiliano dalla scadenza del 4 giugno

29 maggio 2012
Una decina di giorni fa la CNA-Fita aveva chiesto una proroga di 4 mesi per la dimostrazione dei requisiti per l’idoneità professionale, ma il ministero dei Trasporti l’aveva negata giudicandola inammissibile. Adesso la stessa associazione avanza una nuova richiesta: la proroga, in via del tutto eccezionale, per le imprese di autotrasporto delle province di Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Bologna e Mantova duramente colpite dal terremoto e da uno sciame sismico che non accenna a diminuire.
«Chiedere oggi in quelle zone e a quegli imprenditori – si legge in una nota – di dimostrare la loro idoneità professionale nel momento in cui si stanno drammaticamente domandando se in futuro potranno ancora fare il loro mestiere, equivarrebbe a una vera e propria beffa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home