Veicoli - logistica - professione

Home Professione Leggi e politica 30 aprile 2016: termine di presentazione del MUD

30 aprile 2016: termine di presentazione del MUD

-

Il prossimo 30 aprile scadrà il temine ultimo per la presentazione del MUD – modello unico di dichiarazione – ambientale, obbligatorio fino a quando il SISTRI diventerà pienamente operativo. Devono inviare la dichiarazione MUD, con riferimento alle informazioni relative ai rifiuti prodotti e/o gestiti nell’anno 2015, i soggetti indicati nell’art. 189, commi 3 e 4, e nell’art. 220, comma 2, del D.Lgs. n. 152/06, nell’art. 4, comma 6, del D.Lgs. n. 182/03 e in particolare:

– chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;

– commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione del rifiuto stesso;

– imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;

– imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

– imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con volume di affari annuo superiore a 8mila euro;

– imprese ed enti produttori che hanno più di 10 dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e della depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi.

I soggetti che svolgono l’attività di solo trasporto e gli intermediari di rifiuti senza detenzione dovranno presentare la dichiarazione MUD alla Camera di Commercio della provincia dove si trova la sede legale dell’impresa a cui si riferisce la dichiarazione, mentre gli altri soggetti potranno inviarla presso la Cciaa dove ha sede l’impresa o l’unità locale a cui è riferita la dichiarazione.

Il modello da utilizzare è quello stabilito dal Dpcm del 2014 e confermato per quest’anno dal Dpcm del 21 dicembre 2015 (in G.U. n. 300 del 28/12/2015), integrato dalle istruzioni aggiuntive previste da quest’ultimo, adottate il 2 marzo 2016 dall’Ispra e pubblicate sul sito internet.

Per la trasmissione telematica è disponibile il portale informatico all’indirizzo www.mudtelematico.it.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti