Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Acquisti Dopo l’Actros, anche l’Econic diventerà elettrico

Dopo l’Actros, anche l’Econic diventerà elettrico

Mercedes-Benz pianfica i primi test del veicolo destinato alla raccolta rifiuti e alla distribuzione urbana a partire dal 2021, quando l’ammiraglia entrerà in produzione. Nel 2022 sarà la volta del lancio commerciale

-

Daimler Trucks dà un altro colpo sull’acceleratore che conduce all’elettrificazione della sua gamma di autocarri. Stavolta, dopo l’eActros (che entrerà in produzione nel 2021), è la volta dell’eEconic, veicolo ideale per la raccolta rifiuti e per la distribuzione regionale, a mostrare il suo volo più pulito, anche se per la commercializzazione bisognerà attendere qualche tempo. A Stoccarda, infatti, vogliono prendersi tutto il 2021 per i test operativi e poi andare in produzione a partire dal 2022. 

D’altra parte, al di là delle sinergie, un veicolo come l’eEconic, da usare in missioni ad alta frequenza di stop-and-go e su tratte quotidiane pianificabili, «è ideale per l’elettrificazione», come sostiene Ralf Forcher, Direttore Marketing, Vendite e Assistenza, Mercedes-Benz Special Trucks. 

L’eEconic sarà offerto inizialmente nella configurazione 6×2/N NLA, mirata in particolare alla raccolta rifiuti, settore dove, ricorrendo a uno stile di guida anticipatore, sarà possibile recuperare l’energia elettrica per ricaricare le batterie direttamente dalle frenate, così da allungare l’autonomia del veicolo. In più l’eEconic, oltre ad azzerare le emissioni sonore, è equipaggiato con cabina “DirectVision“, posizionata in basso e fornita di parabrezza panoramico per fornire al conducente un contatto visivo diretto con gli utenti della strada vulnerabili come ciclisti e pedoni, fattore essenziale quando si viaggia nel traffico stradale. In più il conducente è supportato da un gran numero di sistemi intelligenti di assistenza alla sicurezza come il Sideguard Assist. Conducente ed equipaggio salgono e scendono dal veicolo utilizzando solo due gradini presenti sul lato rivolto verso il traffico. Questo rende l’uscita dalla cabina sicura e aiuta ad evitare incidenti. La possibilità di stare in piedi all’interno del veicolo facilita ulteriormente l’accesso. 

Ma ovviamente non finisce qui. Gesa Reimelt, responsabile del Gruppo E-Mobility Daimler Trucks & Buses, aggiunge che la strategia di Daimler Trucks & Buses è di «offrire entro il 2039 tutti i nuovi veicoli con guida a CO2 neutra nelle principali regioni di vendita. Con la nostra strategia di piattaforma globale, stiamo applicando tecnologie e architetture di veicoli uniformi anche per i veicoli elettrici in tutto il mondo e possiamo accelerare enormemente lo sviluppo grazie alle sinergie». Nel caso dell’eEconic – come detto – l’eredità sinergica è quella resa possibile dallo sviluppo dell’eActros, il pesante Mercedes-Benz con un’autonomia di circa 200 km, attualmente in uso intensivo presso clienti tedeschi e svizzeri. 

Negli Stati Uniti, anche il medio Freightliner eM2 e il pesante Freightliner eCascadia sono attualmente in fase di test, mentre 140 FUSO eCanter sono già in uso in diverse città di tutto il mondo, da New York a Tokyo, da Berlino a Londra, da Amsterdam a Lisbona.

Galleria fotografica

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti