Veicoli - logistica - professione

Home Professione Leggi e politica 11 novembre: al via le domande per i 25,8 milioni di finanziamenti per l'acquisto di camion

11 novembre: al via le domande per i 25,8 milioni di finanziamenti per l’acquisto di camion

È stato pubblicato il decreto che contiene tutti i dettagli e tutte le procedure per accedere ai finanziamenti concessi per la rottamazione di un camion e l'acquisto contestuale di uno nuovo. Sia esso ad alimentazione alternativa sia un tradizionale Euro 6. Ecco tutti i dettagli

-

È partita la procedura da affrontare per poter accadere ai 25,8 milioni concessi dal decreto MIT-MF del 14 agosto finalizzato alla rottamazione di veicoli per trasporto di merci di classe Euro fino alla IV e di massa complessiva pari o superiore a 3.5 ton con contestuale acquisto di veicoli nuovi di pari massa. Infatti, il decreto direttoriale n. 187 del 21 ottobre 2020 indica come presentare le domande di ammissione e come e quando si consumeranno le fasi successive.

Le tempistiche

Per presentare le domande di ammissione bisogna passare prima in due fasi distinte:

a) quella in cui si accantona l’importo presunto del contributo spettante alle singole imprese sulla base del contratto di acquisto (che proprio per questo va allegato alla domanda);

b) quella di rendicontazione dell’avvenuto perfezionamento dell’investimento.

Anche rispetto ai momenti in cui verranno concessi gli incentivi esistono due momenti: 

– dall’11 novembre al 30 novembre 2020;

– dal 1° giugno al 21 giugno 2021.

I “contatori” di RAM

Le imprese possono presentare una sola domanda per ciascuno di tali periodi. In caso di mancanze o irregolarità non sanabili, la domanda viene respinta e le risorse accantonate tornano nella disponibilità del fondo. 

RAM Spa procede all’attivazione di due “contatori” e li aggiorna periodicamente  per ciascuna delle aree di investimenti:

a) veicoli di massa a pieno carico pari o superiore a 3,5 ton a trazione alternativa con contestuale rottamazione di veicoli fino a classe EuroIV;

b) veicoli di massa a pieno carico pari o superiore a 3,5 ton di classe EuroVI, con contestuale rottamazione di veicoli fino a classe EuroIV.

Le domande

Possono ottenere gli incentivi le imprese e loro consorzi iscritti all’Albo degli autotrasportatori e al REN. L’elenco delle domande pervenute e la disponibilità delle somme disponibili si possono consultare sulla pagina web di RAM.

Nel primo periodo di incentivazione le domande possono essere presentate:
– dalle ore 10.00 dell’11 novembre 2020 ed entro e non oltre le ore 8.00 del 30 novembre 2020, esclusivamente tramite PEC dell’impresa, all’indirizzo:
ram.rinnovoparcoveicolare@legalmail.it

Nel secondo periodo di incentivazione le domande possono essere presentate:
– dalle ore 10.00 dell’1°giugno 2021 ed entro e non oltre le ore 8.00 del 21 giugno 2021, esclusivamente tramite PEC dell’impresa, all’indirizzo:

ram.rinnovoparcoveicolare@legalmail.it

L’impresa non potrà presentare la domanda relativa al secondo periodo se non ha completato la rendicontazione della domanda relativa al primo periodo.

La domanda inviata tramite PEC dovrà contenere a pena di inammissibilità:

a) modello di domanda su format informatico disponibile sul sito di RAM entro il 5 novembre prossimo.
b) copia del documento di identità del legale rappresentante;
c) eventuale delega al Procuratore per la presentazione della domanda;
d) copia del contratto di acquisto dei beni avente data successiva al 25 dicembre 2019
e) Ai soli fini della formazione dell’ordine di prenotazione faranno fede data e ora di invio della domanda tramite PEC.

RAM pubblicherà l’elenco delle domande pervenute indipendentemente dalla regolarità formale e sostanziale delle stesse entro l’11 dicembre 2020 per il primo periodo di incentivazione; entro il 1° luglio 2021.

Il link all’elenco delle domande verrà pubblicato sul sito web del MIT nella sezione “autotrasporto”- “contributi ed incentivi per l’anno 2020” e sul sito di RAM.

La rendicontazione

Una volta effettuata la richiesta di contributo, per le istanze considerate ammissibili sulla base dell’ordine cronologico di presentazione, si passerà alla fase di rendicontazione dell’investimento effettuato.

Anche per la rendicontazione sono previsti due periodi:
– per il primo periodo di presentazione delle istanze (11/11/2020-30/11/2020) si potranno rendicontare gli investimenti effettuati a partire dalle ore 10 dell’11 dicembre 2020 ed entro e non oltre le ore 16 del 20 maggio 2021;
– per il secondo periodo di presentazione delle istanze (1/06/2021-21/06/2021) si potranno rendicontare gli investimenti effettuati a partire dalle ore 10 del 1° luglio 2021 ed entro e non oltre le ore 16 del 30 novembre 2021.

La rendicontazione dell’investimento dovrà essere espletata tramite piattaforma informatica resa disponibile sul sito del ministero dei Trasporti; le imprese dovranno produrre la fattura debitamente quietanzata, la documentazione tecnica relativa al bene acquisito ed il numero di targa del veicolo rottamato (quest’ultimo deve essere stato detenuto in proprietà o altro titolo dall’azienda per almeno tre anni antecedenti l’entrata in vigore del decreto 14 agosto 2020.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti