Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Allestimenti Evo5 Emilcamion: arriva la versione coibentata

Evo5 Emilcamion: arriva la versione coibentata

La cassa Iso, proposta da 18 a 22 metri cubi e pensata per la movimentazione del bitume, presenta pannelli isolanti di coibentazione in grado di conservare la migliore temperatura possibile del materiale caricato in modo da migliorare la qualità del trasporto

-

Iso come isolata. Proprio come una cassa isotermica dedicata al trasporto di alimenti, ugualmente fondamentali come la manutenzione e la costruzione di strade e ponti in questa fase di ripartenza dopo i mesi di clausura dettati dal Covid-19. 

Marco Bettini, patron della bolognese Emilcamion, una decina di anni fa confluita nella Tecnokar di Spoleto spiega il progetto del nuovo ribaltabile e fa il punto su un settore basilare per l’Italia e l’Europa. «Per quanto riguarda il 2019 per noi della TKE è stato l’anno migliore dalla crisi del 2008. Oltre 200 veicoli pesanti con un portafoglio a gennaio 2020 di 50 allestimenti. Avevamo messo in cantiere come Gruppo un programma di incremento per l’anno in corso puntando a una crescita del 20 per cento. A fine anno i presupposti erano altissimi. Il Covid-19 ci ha prima fermato e, ora, speriamo solo rallentato. Credo che il nostro settore sia foriero di grandi opportunità di investimento legate alle infrastrutture, indispensabili e inderogabili vuoi per necessità che per l’economia del paese». 
Tornando all’Evo 5 dedicata al trasporto di bitume, la cassa viene costruita conformemente al progetto S5 EVO da 18 a 22 metri cubi con particolari predisposizioni per ancoraggio della coibentazione e il fissaggio delle lamiere di acciaio inox di protezione.

La cassa viene sabbiata e verniciata prima del montaggio dei pannelli isolanti di coibentazione speciali per un impiego su lamiera riscaldata fino a una temperatura di 180 gradi. In seguito si passa al montaggio di una lastra di acciaio inox da 1,5 millimetri a protezione della coibentazione stessa. La lastra di protezione può essere lasciata al naturale a specchio (come nelle foto) o riverniciata nei colori preferiti dall’azienda acquirente. La funzionae della coibentazione è quello di permettere la conservazione della migliore temperatura possibile del materiale caricato. Per quanto tempo? Dipende, ovviamente, da tanti fattori. Innanzi tutto dalle condizioni ambientali esterne e poi dal tempo trascorso prima dello scarico. La coibentazione – va chiarito – ha un riscontro di temperature in tempo reale e non garantisce una temperatura minima di uscita del materiale. Però, grazie ai particolari materiali impiegati per mantenere la termicità della cassa, rende di certo possibile un miglioramento della qualità del trasporto e del lavoro rispetto alle vasche tradizionali. 

La coibentazione attualmente proposta da TKE è realizzabile in due soluzioni:
• con pareti laterali e sponda posteriore
• con cassa totale, esclusa la parte interna in appoggio sul contro telaio. 

Non vengono montate le tradizionali pinne di protezioni laterali del tridem e del controtelaio e non è compreso nessun sistema di rilevamento della temperatura del carico.

«Per la seconda metà del 2020 – prosegue Bettini – abbiamo nuovi progetti in cantiere; in particolare a giugno verrà completato il prototipo del progetto S5 4.0 che, grazie a un’elettronica e una App dedicata, sarà in grado di interfacciarsi con oltre venti possibili punti di controllo dell’allestimento, garantendo tracciabilità operativa e maggiore sicurezza. Verrà offerto come kit di applicazione nell’allestimento S5 con la certificazione per usufruire del credito d’imposta del 40% di tutto l’allestimento. E sarà possibile in futuro anche avere un kit retrofit per allestimenti già in circolazione». 

Per il resto Bettini guarda verso l’estero, dove – ci confida – «abbiamo sviluppato interessanti collaborazioni, in particolare in Albania, Bosnia, Croazia e Francia».
Ultimo cambiamento riguarda l’acquisizione da parte del Gruppo della sede immobiliare di Bologna della Emilcamion, con annessa l’attività di settore del Centro Gru, azienda concessionaria delle gru Effer.

TKE S5 ASPHALTSCHEDA TECNICA
• Capacità da 18 a 22 mc 
• Spessori 6/4 mm e 8/6 mm 
• Tara isolamento 250 kg
• Copri-carico elettrico e ribaltina automatica posteriore con telo ignifugo 
• Barra posteriore snodata con sollevamento manuale oppure pneumatico e/o idraulico 
• Prolunga scarico in finitrice (integrata oppure smontabile) 
• Cassetta attrezzi e accessori d’uso 
• Protezioni fanali posteriori 
• Protezioni laterali 
• Tanica lava mani 
• Verniciatura monocolore con pannelli laterali a specchio e posteriore verniciato 
• Documenti conformità e CE per immatricolazione