Veicoli - logistica - professione

Home Professione Finanza e mercato Finanziamenti fino a 25mila euro: per Assotir le imprese di trasporto non...

Finanziamenti fino a 25mila euro: per Assotir le imprese di trasporto non ne stanno beneficiando

-

Doveva essere lo strumento per concedere ossigeno in modo particolare alle piccole e medie imprese. Invece, l’art. 13 comma 1, lettera m) del DL 23/2020, quello che prevede la concessione di finanziamenti fino a 25.000 euro con garanzia al 100% del Fondo Centrale di Garanzia, si muove a rilento o in qualche caso non si muove affatto. A segnalarlo, tramite una lettera indirizzata al ministro delle Finanze Roberto Gualtieri, a quella dei Trasporti Paola De Micheli e al presidente dell’ABI Antonio Patuelli, è Assotir, sottolineando che «in molte realtà territoriali, diversi Istituti di credito stanno disattendendo dette prescrizioni, mettendo in essere comportamenti in vario modo tendenti a ritardare/non erogare l’accesso al credito agli operatori dell’autotrasporto». Gli Istituti bancari a cui si fa riferimento non vengono specificati – si dice che il problema riguarda molti «in maniera abbastanza indifferenziata» – mentre, rispetto ai contesti territoriali, vengono citate a titolo puramente indicativo le piazze di La Spezia, Roma, Pisa, Lucca, Salerno, Catania, Milano e Verona. Ovviamente , dietro ognuna di queste città c’è una o più segnalazioni di imprese associate che tutte insieme rendono evidente un «fenomeno di puntuale disapplicazione della normativa». Da qui la richiesta da parte di Assotir di «immediati interventi correttivi» per non correre il rischio di «compromettere nei fatti la positività dell’iniziativa».

In effetti, anche andando a guardare i numeri diffusi da ABI ci si rende conto che la misura per ora non ha raggiunto folle oceaniche. La stessa associazione bancaria segnala che le domande per prestiti fino a 25.000 euro sono state finora 93.000, anche se fino al 4 maggio era soltanto 52.000. Ciò significa che, almeno nell’ultima settimana si è registrata una leggera accelerazione, con 41.000 nuove concessioni. Quante di queste interessino aziende di autotrasporto, però, non è dato sapere.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti