Veicoli - logistica - professione

Home Professione Ufficio traffico Grimaldi raddoppia (e rende quotidiano) il collegamento tra Livorno e Palermo

Grimaldi raddoppia (e rende quotidiano) il collegamento tra Livorno e Palermo

-

Grimaldi aumenta a partire dal 15 settembre i collegamenti merci tra Centro Italia e Sicilia impiegando un’ulteriore nave ro/pax tra i porti di Livorno e Palermo che permetterà di raddoppiare la frequenza delle partenze, garantendo così un servizio giornaliero. 

La nave aggiuntiva impiegata sulla rotta sarà la ro/pax Cruise Smeralda, in grado di trasporto 2.000 metri lineari di merci rotabili (furgoni, camion, trailer e mezzi speciali), circa 1.500 passeggeri e 100 auto al seguito. Ovviamente la ro/pax Zeus Palace, anch’essa dotata di 2.000 metri lineari di capacità di carico, continuerà a fornire i propri servizi.

Entrambi i traghetti sono dotati di cabine interne ed esterne (superior, pet e per PMR), tutte con aria condizionata e servizi privati, di una sala poltrone, di un ristorante self service e uno à la carte.

L’arrivo della Cruise Smeralda consentirà al Gruppo Grimaldi di effettuare partenze giornaliere ambo le direzioni, che saranno in tarda serata per il porto toscano con arrivo a destinazione nel pomeriggio del giorno dopo. 

«Attraverso il potenziamento del collegamento Livorno-Palermo – ha spiegato Eugenio Grimaldi, Executive Manager della compagnia partenopea – il Gruppo Grimaldi conferma il suo forte impegno nell’offrire collegamenti veloci ed efficienti da e per la Sicilia. Una maggiore capacità di carico e una più veloce rotazione dei semirimorchi verranno offerti al trasporto intermodale, onde soddisfare ancora meglio le esigenze e le tempistiche di consegna delle aziende impegnate nei traffici tra il porto labronico e la Sicilia».

Grazie a tale investimento Grimaldi consolida la posizione di leadership nel trasporto merci e passeggeri tra Italia Continentale e Sicilia, costruito con una rete capillare di collegamenti marittimi a corto raggio dai porti di Genova, Livorno, Salerno verso quelli siciliani di Palermo e Catania per quanto riguarda il versante tirrenico; dai porti di Ravenna e Brindisi verso Catania per quanto riguarda il versante adriatico.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti