Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Acquisti Gruppo Martini Dumas. «Scegliamo il Crafter perché è green e performante»

Gruppo Martini Dumas. «Scegliamo il Crafter perché è green e performante»

L’azienda di Migliarino Pisano (Pistoia) ha recentemente incrementato il suo parco furgoni con altre 38 unità del famoso van di Volkswagen, da utilizzare nelle attività di corriere espresso per conto di DHL

-

ll Gruppo Martini Dumas, azienda storica di distribuzione stampa, è da qualche tempo un fan del Crafter Volkswagen. Lo dicono i numeri: su una flotta di 750 veicoli (tutti diesel Euro 6), il gruppo di Migliarino Pisano (Pistoia), ben 208 sono Crafter. Tendenza ulteriormente rafforzata da quando l’azienda ha cominciato a operare nel mondo dei courier.

«Il nostro core business – racconta Massimiliano Patierno, AD del Gruppo Martini Dumas – è quello della logistica editoriale, che curiamo da più di 80 anni e da tre generazioni della famiglia Martini, con la distribuzione dei quotidiani in buona parte di Toscana ed Emilia-Romagna. Da qualche anno però abbiamo iniziato a lavorare nel mondo dei corrieri espresso con committenti come DHL, UPS, GLS e altri ancora. In questo settore copriamo diverse province del Centro Nord (Pisa, Lucca, Bologna, Modena, Treviso, Bergamo, Novara), per le quali abbiamo in appalto direttamente o indirettamente la distribuzione dell’ultimo miglio».
Specificamente per DHL, Martini Dumas impiega 88 Crafter, scelta giustificabile con la filosofia della compagnia tedesca di impiegare veicoli ambientalmente compatibili (la cosiddetta “Living Responsibility”), in funzione di una crescita sostenibile.

La più recente fornitura di Volkswagen Veicoli Commerciali a DHL e, da qui, a Martini, è composta appunto da 38 Crafter, di cui 30 furgoni, con passo medio e tetto alto, 5 Autotelai, con motorizzazione diesel 2.0 TDI 103 kW/140 CV, e tre e-Crafter, con propulsore elettrico da 100 kW/136 CV. In tutta evidenza è un passo deciso nell’introduzione di motorizzazioni “eco-friendly” nel comparto dei corrieri.

Massimiliano Patierno, amministratore delegato del Gruppo Martini Dumas

Ma non è solo questione di rispetto dell’ambiente. «Il nostro settore è in forte crescita – spiega ancora Patierno – in doppia cifra anno dopo anno, grazie soprattutto all’e-commerce. In passato c’era una folta presenza di società e cooperative che sul lungo termine non hanno retto alla concorrenza e noi siamo stati bravi a sostituirle in modo professionale nel processo di sviluppo del mercato. Questo incremento di attività necessitava perciò di un adeguamento dei veicoli alle nuove esigenze lavorative».

«I nostri committenti – aggiunge l’AD – sono indubbiamente molto sensibili al discorso ambientale, un atteggiamento che ci trova sulla stessa lunghezza d’onda. Ma la scelta specifica del Crafter è dovuta anche a motivi pratici. Questo veicolo ha sviluppato per primo caratteristiche tali da farlo assomigliare a un’autovettura e tale valore aggiunto nel convulso traffico cittadino è impagabile, tanto più che non dobbiamo subire limitazioni nelle zone ZTL che finirebbero per rallentare le consegne. Gli e-Crafter, poi, sono i primi elettrici a disporre di qualità idonee al nostro business, ovvero percorrenza chilometrica e volume di carico adeguati».

La collaborazione di lunga data con Volkswagen è ulteriormente consolidata con quest’ultima consegna, che consente a Martini Dumas di usufruire di furgoni appositamente realizzati per un servizio veloce ed efficiente. Gli allestimenti dei Crafter furgoni e degli e-Crafter, infatti, sono firmati Gema, azienda all’avanguardia nella progettazione e produzione di arredamenti per commerciali, che ha dotato i mezzi di particolari scaffalature proprie del mercato dei courier, consentendo così una migliore gestione dello spazio e una velocizzazione di processo. I 5 Crafter autotelaio montano invece una furgonatura firmata Bama.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti