Veicoli - logistica - professione

Home UeT Blog Anche io volevo il camion Il binomio donne-camion in prima serata televisiva

Il binomio donne-camion in prima serata televisiva

Si chiama «Le regine della strada» la docu-serie che da stasera sarà trasmessa dall’emittente francese 6ter. Al centro di ogni episodio ci sarà una diversa sfida di trasporto. Tutte insieme dimostreranno che l’autista di camion è una professione declinabile anche al femminile

-

Il loro regno è la strada, l’aiutante magico un camion da 44 tonnellate con cui ogni giorno affrontare una sfida diversa: portare a destinazione per tempo un carico attraversando prove e insidie. Gli elementi per una classica favola alla Propp ci sono tutti, ma questa volta la novella sbarca in tv in versione docu-serie e l’eroina non è una sola, ma ben sette: Les Reines de la Route, «Le regine della strada».

Sette donne, sette autotrasportatrici che trascorrono la loro vita quotidiana sulle strade d’Europa con l’obiettivo di portare a destinazione il carico, in condizioni spesso avverse, a bordo dei loro mezzi pesanti. Loro sono Lexie, Sarah, Jennifer, Chrystelle, Emilie, Diane e Mailys e il mestiere della camionista ce l’hanno nel DNA.

Lexie, “l’audace”, 21enne figlia d’arte porta avanti con passione il mestiere del padre. Sarah, “l’esaltata”, 29enne e madre di due figli: un bimbo di un anno ed Eliott, il suo tir. Jennifer, “la venere della strada”, rompe definitivamente ogni stereotipo del camionista. Chrystelle, “la batteria elettrica”, instancabile 49enne, mamma e nonna e convinta femminista: nulla può fermarla. Emilie, “l’ardente”, per via del suo carattere ben temprato, è alla guida del suo mezzo da due anni. Diane, “l’avventurosa”, 31 anni di cui otto trascorsi al volante, sempre alla ricerca di nuove sfide. Mylis, “l’ingenua”, 27enne dal carattere forte è pronta per conquistare il sud della Francia a bordo del suo mezzo pesante.

La serie, prodotta da Warner Bros, andrà in onda in Francia a partire da oggi, 7 gennaio sul canale 6ter del gruppo M6. Otto episodi in cui le ragazze saranno chiamate a misurarsi ogni volta con una nuova missione trasportistica, una delle quali vedrà coinvolta anche l’Italia con la consegna di 30 tonnellate di ardesia attraverso un tunnel ad alto rischio: il traforo del Frejus. Tra le altre prove che appassioneranno il pubblico anche il carico di pietre in mezzo alla nebbia fitta, il carico di gesso nella cava sotterranea a meno 80 metri sottoterra, un viaggio di oltre 700 km per trasportare container, la consegna di materiale edile nei cantieri parigini, tra il traffico cittadino e il labirinto di strade e, infine, la grande sfida: 1.466 km in soli tre giorni alla conquista del sud della Francia caricando un tir a bordo di un traghetto. Il tutto, naturalmente, rispettando le tempistiche imposte. 

La sfida più grande per le ragazze sarà però quella contro i pregiudizi in un settore prevalentemente maschile e in cui le donne, in Europa, rappresentano solo il 5% del totale degli autisti (in Italia non vanno oltre l’1,6%), nonostante la costante carenza di nuove leve pronte a intraprendere il mestiere. 

Lexie, Sarah, Jennifer, Chrystelle, Emilie, Diane e Mailys rompono ogni schema accompagnandoci a bordo dei loro tir in un viaggio nel mondo dell’autotrasporto, per dimostrarci che essere donne e guidare un camion è un binomio non solo possibile, ma necessario

close-link