Veicoli - logistica - professione

Home Professione Logistica Il terminal PLT di Trieste passa ufficialmente alla HHLA di Amburgo

Il terminal PLT di Trieste passa ufficialmente alla HHLA di Amburgo

Tutto come previsto: la società pubblica tedesca formalizza l’acquisto di oltre il 50% del terminal multifunzionale del porto di Trieste e da febbraio in poi opererà come «HHLA PLT Italy». Positive le prospettive di crescita

-

A questo punto è ufficiale: la Piattaforma Logistica Trieste (PLT) è stata acquisita per una quota maggioritaria (50,01%) dalla società Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA) e così adesso opererà da febbraio con il nome HHLA PLT Italy ed è destinata a diventare – come ha specificato l’amministratrice delegata, Angela Titzrath«un importante hub meridionale all’interno della nostra rete portuale e intermodale».

Anche Francesco Parisi, amministratore delegato del Gruppo Francesco Parisi, uno dei co-azionisti di HHLA PLT Italy, si dice soddisfatto perché giudica l’operazione come «una entusiasmante prospettiva di crescita per il Porto di Trieste».

In concreto, il terminal di HHLA PLT Italy si estende per 27 ettari nella zona franca di Trieste. Nella parte settentrionale viene gestito prevalentemente il traffico di carico generale e forniti servizi logistici. Nella zona meridionale è in costruzione il nuovo cuore del terminal: in futuro, il traffico container e ro-ro sarà gestito nell’area di nuova costruzione in acque profonde. Per la movimentazione ro-ro è disponibile una rampa con una larghezza di 35 metri, idonea alla gestione di navi ro-ro della nuova generazione impiegate nel Mediterraneo. La movimentazione dei container verrà effettuata con gru di banchina mobili sul lato mare (la prima è già installata e una seconda lo sarà entro marzo) e con reach stacker sul lato terra

La posizione strategicamente favorevole del porto adriatico di Trieste offre ottime opportunità di crescita del traffico diretto verso l’entroterra. Il terminal multifunzione ha dalla sua: un proprio raccordo ferroviario; un collegamento alla rete intermodale europea gestito da Metrans, filiale ferroviaria di HHLA; la strategicità di essere il porto più settentrionale del Mediterraneo e al contempo lo sbocco a sud dell’Europa centrale e orientale. 

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link