Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Acquisti Kögel e Smet verso quota 1.000 semirimorchi

Kögel e Smet verso quota 1.000 semirimorchi

L’amministratore della casa tedesca, Massimo Dodoni, ha consegnato all’AD, Domenico De Rosa, un semitrailer celebrativo dei 5 anni di partnership con l’azienda italiana

-

L’accordo quadro firmato da Kögel e Smet, nota azienda italiana di spedizioni, per la fornitura di semirimorchi del produttore tedesco sta arrivando pian piano a quota 1.000 veicoli, una storia di fiducia e partnership che dura ormai da 5 anni. Per questo motivo Massimo Dodoni, amministratore di Kögel, ha consegnato a Domenico De Rosa, AD di Smet, un semirimorchio con una speciale scritta celebrativa nel corso di un evento organizzato per festeggiare la collaborazione.

I semirimorchi Cargo Rail della generazione Novum vengono forniti a Smet con il profilo laterale esterno ottimizzato e una carrozzeria migliorata. Grazie alla versatilità di impiego su strada, su rotaia e su nave, si possono sfruttare al meglio i vantaggi del trasporto merci sui traghetti e su rotaia nel tratto principale e l’adattabilità dell’autocarro nel percorso preliminare e successivo. Le prese per pinza integrate nel telaio, la protezione telone in aramide con apposite pinze e assi speciali appositamente pensati per il trasporto ferroviario rendono questi trailer idonei per il traffico misto, anche perché concepiti per il caricamento flessibile sui più comuni carri tasca delle ferrovie e per un’altezza del cavalletto di 980 mm.

I semirimorchi sono certificati DIN EN 12642 Codice XL e quindi adatti per il trasporto su treni merci rapidi alla velocità massima di 140 km/h. Per il trasporto non accompagnato via nave o traghetto, i Cargo Rail sono dotati in via opzionale di un’attrezzatura RoRo (scivolo chiuso dello spessore di 8 mm, quattro coppie di anelli di fissaggio per carichi pesanti, con carico di rottura di 12.000 kg e colonne meccaniche di appoggio rinforzate nella versione Ferry con rulli).

La carrozzeria opzionale FlexiUse presenta diverse possibilità di regolazione: otto nella parte anteriore, ogni 25 mm, e quattro nella parte posteriore, ogni 50 mm. In questo modo è possibile sistemare le altezze sia sulla parte anteriore che in quella posteriore, in modo indipendente, di 200 mm. Ciò consente a Smet di trasportare quotidianamente merci con un’altezza interna da 2.800 a 3.000 mm, sia davanti che dietro al semitrailer.

Tra le altre dotazioni personalizzate per lo spedizioniere tricolore quattro coppie di sponde ribaltabili dell’altezza di 600 mm, le corde per telone con due supporti, una cassetta degli attrezzi, un dispositivo di sollevamento meccanico/idraulico, un sistema di indicazione dell’usura delle pastiglie dei freni e altre ancora.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti