Veicoli - logistica - professione

Home Professione Ufficio traffico La pioggia, la rotonda, il carico gravoso... e il camion si ribalta

La pioggia, la rotonda, il carico gravoso… e il camion si ribalta

-

È una tipologia di incidente frequente. In particolare quando si verificano una serie di concause, com’è accaduto ieri pomeriggio a Calolzio (Lecco), nel bel mezzo di una rotonda, a un camion carico di pesanti bobine di vergette. Ovviamente non sappiamo a che velocità il veicolo procedesse, né le condizioni fisiche dell’autista (che magari potrebbe anche essersi sentito poco bene), ma è certo che dal cielo scendeva acqua copiosa. E a quel punto, vuoi per il carico, vuoi per la scarsa aderenza determinata dalla pioggia, il camion si è ribaltato su un lato perdendo buona parte del carico. I sanitari intervenuti sono prontamente intervenuti sull’autista del veicolo pesante, prima per estrarlo dalla cabina (grazie pure all’intervento dei locali vigili del fuoco) e poi per trasferirlo in ospedale, dove è giunto in condizioni critiche, ma non tali da far mettere in dubbio la sua sopravvivenza.

Ricordiamo allora, un po’ scolasticamente, che la forza centrifuga nel corso di una curva spinge il veicolo verso l’esterno. A incrementarla possono intervenire tre fattori:
– la massa del veicolo, tale per cui tanto maggiore sarà il peso del camion, tanto più la forza aumenta
– la velocità del veicolo; 
– il raggio della curva, nel senso che tanto più è stretta, tanto maggiore sarà la forza

Quindi un camion molto carico già di per sé è interessato da una notevole forza centrifuga, la quale però aumenta nel caso il veicolo proceda abbastanza velocemente. A quel punto a contrastare la forza centrifuga rimangono soltanto gli pneumatici: se questi dispongono di una buona aderenza il contrasto può essere efficace, in caso contrario potrebbe non essere sufficiente e succede il patatrac. Di conseguenza, se il carico che si trasporta è considerevole bisogna moderare la velocità quando ci si immette in una curva o in una rotonda. A maggior ragione se piove, l’asfalto è bagnato e l’aderenza degli pneumatici compromessa. Ricordarlo può aiutare a cavarsi di impaccio.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti