Veicoli - logistica - professione

Home Professione Leggi e politica La proroga sui leasing per l'acquisto di veicoli slitta dal 30 settembre al 31 gennaio 2021

La proroga sui leasing per l’acquisto di veicoli slitta dal 30 settembre al 31 gennaio 2021

-

Vi ricordate la moratoria che faceva slittare il pagamento delle rate dei leasing, compresi quindi quelli attivati per l’acquisto di veicoli, al 30 settembre 2020? Ebbene, in questo clima di riapparizione di antichi timori e quindi di ri-proroga di precedenti proroghe, il decreto Agosto (Decreto Legge 104/2020) ha portato in avanti quella data (inizialmente prevista dall’articolo 56 del Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020) al 31 gennaio 2021.

Cosa bisogna fare per poter usufruire della misura? Niente. In pratica per le imprese già ammesse alla moratoria, la nuova sospensione si attiva con una sorta di silenzio-assenso, che funziona in modo automatico senza necessità di presentare una domanda esplicita. Come a dire che chi tace acconsente a farla slittare.

Al contrario, è chi non intende avvalersi di tale opportunità a dover manifestare la propria volontà, inviando apposita comunicazione al soggetto finanziatore entro il 30 settembre 2020

C’è un terzo caso, quello delle imprese che non si sono ancora avvalse della moratoria e che invece adesso intendono beneficiare del nuovo termine, le quali maturano la possibilità di presentare nuova domanda, ma soltanto entro il 31 dicembre 2020 e quindi per una sospensione che poi dura fino al 31 gennaio 2021.

La comunicazione può essere inviata via PEC o tramite strumenti in grado di tenere traccia della data della domanda, con la quale comunque bisogna autodichiarare:
– il finanziamento per il quale si presenta comunicazione di moratoria;
– «di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza della diffusione dell’epidemia da COVID-19»;
– di soddisfare i requisiti per la qualifica di microimpresa, piccola o media impresa;
– di essere consapevole delle conseguenze civili e penali in caso di dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 47 D.P.R. n. 445/2000.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti