Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Servizi Le strategie di Gorent. Oltre al noleggio anche il plogging

Le strategie di Gorent. Oltre al noleggio anche il plogging

Una delle società leader nel noleggio di veicoli per la raccolta rifiuti promuove anche la cultura green

-

Il plogging è un’attività sportiva che coniuga il jogging con la raccolta dei rifiuti che si incontrano durante il tragitto. Nato due anni fa in Svezia (dove «raccogliere» si dice plocka up) il fenomeno è diventato immediatamente globale e sta facendo proseliti anche in Italia, dove è sempre più frequente incontrare podisti che al classico abbigliamento da runner aggiungono sacchetti o zaini nei quali mettere i rifiuti raccolti nel tragitto.

Più semplicemente abbigliati con una bandana verde, sacchetti di stoffa e guanti, lo scorso 18 giugno, 90 alunni del liceo fiorentino Victor Hugo hanno praticato il plogging a Firenze, tra piazza Santa Maria Novella e piazza Santo Spirito, raccogliendo sei sacchi di carta e cartone, quattro di indifferenziata e un paio di sacchi di imballaggi. Ma l’aspetto più interessante dell’iniziativa è che l’evento è parte del progetto Think Green promosso da Gorent e da Eco.Energia, due aziende fiorentine impegnate nella raccolta dei rifiuti, la prima attraverso il noleggio di veicoli all’avanguardia, la seconda nel servizio gratuito di raccolta e riciclo dei rifiuti.

Il progetto, nato nel 2016 dalla volontà di Furio Fabbri, presidente e amministratore delegato di entrambe le aziende, che ha deciso in questo modo di valorizzare la green economy non solo attraverso attività imprenditoriali, ma anche promuovendo progetti di sensibilizzazione culturale ad ampio spettro sulle tematiche più attuali nel mondo della cultura e della sostenibilità ambientale, creando occasioni di informazione, dibattito e confronto con i diversi punti di vista che oggi orientano i grandi temi di cultura contemporanea.

«Essere imprenditori nel 2019», spiega Fabbri, «significa assolvere a valori morali e a un impegno sociale che non è più possibile scindere dal perseguimento degli utili, cui ogni azienda sana deve tendere». E che le sue aziende siano «sane» lo dimostrano alcuni numeri. Gorent – la prima impresa in Italia (è nata nel 2012) a proporre la formula del noleggio per i veicoli destinati ai servizi di igiene urbana – conta 850 mezzi ecosostenibili (di cui circa il 40% sopra i 60 quintali), circa 105 clienti tra le principali aziende pubbliche e private nel settore dei servizi ambientali in tutta Italia e un fatturato 2018 di oltre25 milioni di euro, (più 9% rispetto al 2017). E dallo scorso anno l’azienda fiorentina è sbarcata in Europa con due società, una in Spagna (Gorent Hispania) e una in Francia (Gorent France).

Ma il fiore all’occhiello della Gorent è la flotta, che ha un’età media inferiore ai tre anni ed è composta principalmente da veicoli rigorosamente a basso impatto ambientale Euro 6 (63%) e da mezzi a metano, ibridi ed elettrici che rappresentano oltre il 7% del totale. Tra i veicoli più all’avanguardia il minicompattatore PNSF Electric Power di Farid, un prototipo ibrido attualmente impiegato ancora sperimentalmente in 17 Comuni a nord-ovest di Torino e il quadriciclo zero Free Duck per lo spazzamento urbano di aree pedonali e centri storici.

Sono mezzi che si saldano idealmente con il plogging dei ragazzi della Victor Hugo, che hanno avuto la possibilità di realizzare foto e video sul tema «energia» da pubblicare su un’apposta pagina Instagram e che hanno potuto, a conclusione del progetto, assistere giovedì 11 luglio allo spettacolo di danza contemporanea «Leonardo il visionario» della giovane compagnia FloDance 2.0 con la coreografia di Marga Nativo e musiche del maestro Stefano Burbi. «Da parte mia», conclude Fabbri, «quell’ideale patto di solidarietà stretto con le future generazioni, di rispettare il Pianeta su cui viviamo, è da sempre stato tradotto in azioni concrete all’interno delle mie aziende e il progetto Think Green incarna perfettamente questa filosofia».

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti