Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Acquisti Limited Edition: DAF festeggia il 250.000° Super Space Cab

Limited Edition: DAF festeggia il 250.000° Super Space Cab

DAF celebra la produzione del 250.000° DAF XF Super Space Cab. Bianco o blu per gli esterni, pelle per gli interni, 450 o 530 i cavalli messi a disposizione dei motori Paccar MX da 11 o 13 litri

-

Sono 250 mila i veicoli che DAF ha messo in strada allestiti con la cabina top di gamma Super Space Cab. Una cabina che dalla sua prima apparizione nel 1994 ha letteralmente rivoluzionato il concetto di “spazio interno cabina” e quindi di comfort per il conducente grazie anche al tetto rialzato. Per questo importante traguardo, il costruttore olandese ha realizzato l’edizione speciale XF Super Space Cab Celebration Edition.

La DAF XF Super Space Cab Celebration Edition è disponibile nei colori bianco e blu Jamaica ed è finemente decorata, con finiture differenti per ogni mercato, ma tantissimi punti in comune. Come per esempio l’impressionante spazio in altezza, pari a 2,23 metri, l’ampio volume di 12,6m3 e i 925 litri di spazio per lo stivaggio. Non è un caso che la metà dei DAF XF venga ordinata proprio con Super Space Cab. All’interno i due letti presentano dimensioni ragguardevoli, quello inferiore è largo 80 cm e lungo 2,20 metri e dispongono di materasso Xtra Comfort da 15 cm. di serie. Come di serie sono gli interni Exclusive in pelle, il sistema di navigazione rapido DAF TNR, il comando della climatizzazione più esteso, che include il controllo dalla parete posteriore e il frigorifero.

L’DAF XF Super Space Cab Celebration Edition è disponibile nelle varianti con trattore 4×2 FT e 6×2 FTG, nonché in tutte le configurazioni disponibili per cabinato. Per quanto riguarda le motorizzazioni, la scelta va dal Paccar MX-11 da 330 kW/450 CV al Paccar MX-13 da 355 kW/480 CV o 390 kW/530 CV.

DAF XF Super Space Cab Celebration Edition è già ordinabile presso i concessionari ufficiali del costruttore.

Galleria fotografica

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti