Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Pneumatici Michelin presenta X Multi 315/80, la gomma per il trasporto regionale

Michelin presenta X Multi 315/80, la gomma per il trasporto regionale

Il costruttore francese inserisce in gamma la misura più amata dagli italiani, la 315/80 R 22.5, in grado di percorrere fino al 15% di chilometri in più e conservare le sue caratteristiche produttive fino a fine vita

-

Quello trasporto regionale è un segmento che pesa il 63% del mercato. Una percentuale elevata ma anche variegata, che contempla varie missioni: dal lavoro con cisterne, a quello a temperatura controllata, dal collettame agli inerti. Quello che accomuna tutti è la necessità di scongiurare i fermi macchina, garantendo i servizi di trasporto con ogni condizione atmosferica.
A questa comprensibile necessità hanno pensato in Michelin quando hanno cominciato a lavorare su un nuovo pneumatico il per trasporto regionale nella misura più utilizzata dagli italiani, la 315/80, che da sola assorbe il 24% del mercato, pari a 360.000 unità.

La gomma in questione è la X Multi, nella misura 315/80 R 22.5, offerta in due disegni di battistrada: D, destinata all’asse motore; Z, per l’asse sterzante e le altre posizioni.
Rispetto al modello precedente (X MultiWay 3D) arriva a percorrere più chilometri e, durare più a lungo fino al 10% in più nel caso del modello D, fino al 15% per lo Z.
Un risparmio ottenuto grazie alle tecnologie a cui Michelin ricorre in produzione. Da quella di affidarsi a un filo di acciaio, lungo fino 400 mt, per irrobustire la struttura (Infinicoil), quella di utilizzare cavi di acciaio più leggeri ma resistenti (Powercoil) quella per rendere più coesi i materiali costruttivi (Forcion) o, infine, di rafforzare il tallone anche ricorrendo a nylon di alta qualità (Duracoil).

L’X Multi non teme il tempo. Quello climatico, perché prende una B in «aderenza sul bagnato» e vanta la marcatura 3PMSF certifica alte performance anche durante la stagione invernale. Quello cronologico, la tecnologia Regenion, basata su modalità di stampa 3D, consente alla scultura di autorigenerarsi nel tempo, chilometro dopo chilometro. Così, le caratteristiche produttive dello pneumatico al momento della nascita sono assicurate fino a un attimo prima della sua fine. Quello in cui il battistrada scende sotto gli 1,7 mm, ma quello che segna pure l’inizio, grazie alla ricostruzione, delle vite successive.

I Michelin X Multi 315/80 R 22.5 sono disponibili già da ottobre. A partire da novembre saranno disponibili in primo impianto sui veicoli Scania e MAN, da inizio 2021 anche sugli altri marchi di truck.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti