Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Acquisti Nuovo Ford Transit da 2 ton: efficiente e connesso

Nuovo Ford Transit da 2 ton: efficiente e connesso

La Casa di Colonia rinnova il suo veicolo commerciale maggiore dotandolo di nuovi propulsori potenziati che ne ottimizzano l’efficienza nei consumi, introducendo una versione ibrida, abbassandogli la tara alzandone la portata, arricchendolo di sistemi di assistenza alla guida per renderlo più sicuro e performante

-

Ford ha presentato il Nuovo Transit. Il mezzo da lavoro della casa dell’ovale sfoggia un nuovo motore diesel 2.0 EcoBlue potenziato, nella versione da 185 CV, dispone di nuove funzionalità avanzate di connettività, tra cui il modem integrato FordPass Connect e alza la portata utile a 2 tonnellate, incrementando di 80 kg la produttività.

Sono oltre 4.600 i componenti aggiornati insieme alle tecnologie avanzate di propulsione e assistenza alla guida che contribuiscono a consolidare la leadership detenuta dal costruttore di Colonia. La crescita delle vendite in Europa è peraltro confermata anche nel 2019 e la gamma Ford Transit, nel secondo semestre dell’anno ha registrato un record portando a 68.800 le unità vendute da inizio anno (+2,7% rispetto al secondo trimestre del 2018).

La nuova gamma di propulsori diesel 2.0 EcoBlue promette di ridurre i costi di gestione, ottimizzando fino al 7% l’efficienza nei consumi (ciclo WLTP); un ulteriore risparmio dell’8% arriva con i propulsori EcoBlue Hybrid, assoluta novità in questo segmento.Equipaggiato con il cambio manuale Ford a 6 rapporti, il Nuovo Transit eroga emissioni di CO2 da 200 g/km e consumi di carburante da 7.6 l/100 km.

Ulteriori efficienze derivano dall’introduzione (novità) del servosterzo elettrico (EPAS) che consente al conducente di manovrare il Transit com un’auto, dalla tecnologia EcoGuide (prima volta su un vic) che utilizza il GPS per suggerire quando rallentare e cambiare marcia in base al traffico e anche fuori dalla visuale del conducente, come in caso di incroci e pendenze, da una riduzione della tara, dall’uso di pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, da miglioramenti aerodinamici. Lo Start&Stop è standard su tutta la gamma.

Tutti i livelli di potenza 2.0 EcoBlue – da 105 CV, 130 CV, 170 CV e la nuova 185 CV che fornisce 415 Nm di coppia – beneficiano di un design del turbocompressore migliorato che aiuta a fornire una coppia più elevata, su una gamma di giri del motore più ampia rispetto a prima.

Per offrire ulteriori vantaggi in termini di risparmio di carburante, il nuovo Transit viene anche offerto in versione Mild Hybrid (mHEV) sia a trazione anteriore sia a trazione posteriore, abbassando ulteriormente l’asticella dei consumi di circa il 3% (da analisi WLTP), rispetto al modello diesel standard, e fino all’8% nelle percorrenze urbane. 

A partire dalla primavera 2020, oltre al cambio automatico a 6 rapporti, già disponibile sui modelli a trazione anteriore, il nuovo Transit a trazione posteriore sarà disponibile con il cambio automatico Ford a 10 rapporti, abbinato all’Adaptive Shift Scheduling, il sistema che valuta gli stili di guida individuali per ottimizzare i tempi di cambio marcia.

Le tecnologie di assistenza alla guida per ridurre stress e stanchezza e assicurare una maggiore sicurezza alla guida presenti sul Nuovo Ford Transit includono: 

– BLIS Blind Spot Information System con Trailer Tow system, con un’area di monitoraggio dell’angolo cieco più estesa, che copre sia il veicolo sia il rimorchio fino a 10 metri di lunghezza
– Intelligent Adaptive Cruise Control, combina le funzionalità del riconoscimento dei segnali stradali e l’Adaptive Cruise Control per supportare i conducenti a rispettare i limiti di velocità
– Enhanced Lane-Keeping System, sistema di mantenimento della corsia avanzato
– Pre-Collision Assist con Pedestrian Detection, ora in grado di rilevare i pedoni anche di notte quando illuminati dai fari 
– Front and Rear Wide-View Cameras per consentire ai conducenti di visualizzare il traffico in arrivo quando si esce da un parcheggio o da un garage, anche in retromarcia
– Telecamera posteriore, posizionata in alto per offrire una migliore visibilità durante la retromarcia
– Parking Aid, potenziato con sensori laterali aggiuntivi
– Active Park Assist, che automatizza le manovre di parcheggio
– Park-Out Assist, che aiuta i conducenti a uscire da parcheggi paralleli
Cross Traffic Alert avvisa i conducenti, in uscita da un parcheggio, del sopraggiungere di veicoli.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti