Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Mondo leggero PSA. In arrivo entro fine anno il trio dei van elettrici

PSA. In arrivo entro fine anno il trio dei van elettrici

Il megagruppo francese ha annunciato che la gamma “full electric” Peugeot e-Expert, Citroën ë-Jumpy e Opel Vivaro-e sarà in vendita entro fine anno e che gli ordini verranno aperti dal prossimo luglio.

-

Ordini aperti da luglio 2020 e consegne – anche in Italia – entro fine anno. il Gruppo francese PSA ha confermato le date per il lancio della nuova gamma di veicoli commerciali leggeri “full electric”, che per il  trasporto merci comprende Peugeot e-Expert, Citroën ë-Jumpy e Opel Vivaro-e. Una scelta futuribile, visto che la previsione del mercato “low emission” è quella di crescere di 10 volte entro il 2025 e che le nuove norme sulle emissioni di CO2 permetteranno nella maggior parte dei casi di accedere ai centri cittadini solo a mezzi di questo tipo.

La conversione alla nuova alimentazione dovrà però avvenire, secondo PSA, senza compromessi sulle prestazioni dei diesel e ovviamente con in più i benefici dell’elettrico: zero emissioni inquinanti, rumori o vibrazioni. I tre veicoli citati saranno perciò commercializzati in un’ampia gamma di versioni e manterranno le scelte tecniche dei termici: altezza dei van di 1,9 m per poter entrare nei parcheggi cittadini delle aree urbane; carico utile di 1.275 kg, con quello del rimorchio fissato a 1.000 kg; volume di carico di 6,6 mc. Le lunghezze dei veicoli sono tre, con la versione compatta da 4,6 m di lunghezza e 5 mc di volume di carico, per dare più agilità e mobilità al mezzo. Nuove caratteristiche specifiche degli e-vehicle sono invece quelle dell’Head-Up Display per visualizzare le info di navigazione mantenendo il contatto visivo con la strada e dell’apertura dello sportello di carico col movimento del piede, quando si hanno le braccia occupate.

I motori sono da 136 HP e 260 NM di coppia massima, per una velocità di 130 km/h. L’autonomia dei veicoli è di due tipi, 230 o 330 km a seconda della batteria da 50 o 75 kWh. Questa scelta perché, secondo le ricerche PSA, l’83% dei clienti usa il proprio mezzo meno di 200 km/giorno, mentre il 44% non guida più di 300 km. La batteria da 50 kWh può essere ricaricata all’80% in 30 minuti a una colonnina pubblica da 100 kW a corrente continua (quella da 75 kWh richiede invece 45 minuti). In alternativa la ricarica al 50% può essere effettuata da una semplice presa di corrente al lavoro o a casa durante la notte oppure – terza ipotesi – attraverso un caricatore wallbox che può raggiungere il 100% della carica sempre nel periodo notturno. 

PSA mette anche a disposizione un’app per pianificare viaggi più lunghi della normale routine, il servizio ‘Free to move’, che indica dove fermarsi e per quanto tempo. In caso di problemi di carenza di energia è previsto un servizio di assistenza su strada, mentre la batteria è certificata e garantita 8 anni o 160.000 km, al 70%.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti