Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Eventi e saloni Solutrans 2019. Tra gli stand, a caccia di novità

Solutrans 2019. Tra gli stand, a caccia di novità

Cos’è lo «cherry picking»? Di solito individua una tecnica a cui ricorrono aziende concorrenti per portar via all’altra giovani validi e preparati. Ma qualcuno la usa anche come una modalità retorica per scegliere, tra i tanti possibili argomenti, soltanto quelli a sostegno della propria tesi. Per noi, invece, è la maniera di camminare per i padiglioni di una fiera gettando lo sguardo qua e là per appoggiarlo dove compare qualcosa di mai visto. Seguiteci e capirete

-

ALLISON

Espone le proprie trasmissioni automatiche della gamma 3000 e 4000 e un Mercedes Econic a gas con trasmissione della serie 3000. «Quello francese è per noi il 3° mercato, con 1.400 trasmissioni all’anno» spiega Sergio Camolese, direttore market development Europe di Allion Transmission «quando in Italia sono 400. Seguono Germania e Regno Unito. Possiamo anche confermare che la collaborazione con Mercedes resta altrettanto importante dato che l’Econic ci copre un quinto del mercato europeo».

DHOLLANDIA

Il primo costruttore nazionale di sponde, da oltre 10 anni in testa alle immatricolazioni, festeggia i 50 anni di vita con l’ampliamento del sito di produzione di Wormhout di 8.000 m2, realizzato in due anni. In fiera ha presentato la nuova serie di sponde che rispondono all’evoluzione del regolamento europeo R58 come la DH-SMT o la sponda connessa Uptime. La nuova regolamentazione anti-incastro impone una resistenza agli urti raddoppiata e una posizione del sistema anti-incastro più bassa. Il sistema Uptime integra invece 5 nuove funzioni: controllo batterie del mezzo, percezione degli urti, conto dei cicli di lavoro, protezione del carico.

SAF

Ecco il nuovo Hercules Compact dal design compatto e l’ampia corsa a una ridotta altezza d’ingombro. Grazie alla piastra posteriore continua SAF, il sollevatore telescopico può essere fissato in vari modi. Gestisce carichi fino a 24.000 kg. Spazio poi al sollevatore con supporto girevole, studiato per rimorchi biga. La piastra posteriore può essere saldata o imbullonata. Ruotando, il nuovo sollevatore per rimorchi a timone rigido garantisce un’elevata altezza da terra e agevola le operazioni d’accoppiamento di rimorchi biga. La capacità di sollevamento è di 4.000 kg, con carico statico di 8.000 kg. Un rivestimento speciale fornisce al sollevatore con supporto girevole una protezione a lungo termine contro impatti, pietrisco e fattori ambientali esterni. Tutta la gamma sfrutta codici QR posti sui sollevatori telescopici che aiutano a individuare parti di ricambio. Il lettore QR nell’app SH Connect consente agli utenti di scansionare l’etichetta. Dopodiché è possibile utilizzare il catalogo elettronico dei ricambi PoD (Parts on Demand) per ordinare direttamente da tablet o smartphone il pezzo di ricambio richiesto.

BPW

Ha esposto il nuovo sistema di guida intelligente dell’assale autosterzante per assi da 9 a 12 ton (tara 58 kg), che assicura per una percorrenza di 100.000 km un risparmio di mille litri di gasolio.

ASCA

Il gruppo di Epône, vicino Parigi, fondato nel 1968 e forte oggi di 90 dipendenti e un fatturato di 15 milioni di euro generati da 600 trailer venduti all’anno, presenta la nuova gamma chassitainer dedicata al trasporto di container. In fiera il modello da 20 piedi o cassa mobile da 7,82 m per chimica da 3.800 kg di tara e l’allungabile fino a 45 piedi con fondo piatto.

VALX

Gli assali, realizzati in Europa assemblando materie prime prodotte in Cina e tecnologie del vecchio continente (Wabco), erano presenti a Lione con i due modelli di punta: il 420/370 a tamburo e il 430/370 con freno a disco da 120 mm. Montano sospensioni pneumatiche appositamente sviluppate da VDL Weweler per rispondere alla filosofia di Valx del minore peso possibile, del minimo dei pezzi e della minore manutenzione. Hanno una portata di 9 ton.

FAYMONVILLE

Ha messo in mostra il nuovo GigaMax con collo di cigno staccabile progettato per una ripartizione ottimale del carico. Ha un angolo di sterzata di 65 gradi, piano di carico allungabile di 13 metri (8.000+5.000) alto da terra 250 mm e con una corsa delle sospensioni di 600 mm (-150/+450 mm). A listino anche il nuovo Variomax Plus che all’occorrenza può carrare, per esigenze di carico maggiori, 2 assi in più (joker), uno in testata e uno in coda e da 2+4 trasformarsi in 3+5 o 4+6 a seconda delle configurazioni. In tal modo avere un carico carico utile da 60 a 105 ton per 12 ton per asse.

BENALU

Al Solutrans ha esposto il ribaltabile Easysecurity dotato di un nuovo sistema di sicurezza su smartphone, che invia dati inerenti l’uso del mezzo, la geolocalizzazione, le temperature dei prodotti caricati, la pressione degli pneumatici, il sollevamento in sicurezza della cassa.

SCHEURLE/NICOLAS

Dalle due Case specializzate in trasporti eccezionali finite sotto la comune egida di Tii Group (appartenente alla famiglia imprenditoriale Otto Rettenmaier) in mostra il nuovo EuroCompact FL02, semirimorchio a pianale ribassato nel segmento di carico utile fino a 50 ton, che completa la famiglia EuroCompact. Ha il piano di carico alto 200 mm e una tara di 12.650 kg, il che offre un carico utile superiore del 20%. Le sospensioni hanno un’escursione di 650 mm. I nuovi rimorchi a pianale ribassato a 2 e 3 assi EC FL02 ed EC FL 03 sono stati progettati su misura per classi di carico utile fino a 36 ton (a 2 assi) e 50 ton (a 3 assi). «Fra le sue peculiarità», spiega Volker Seitz, nuovo responsabile stampa della Casa, «l’accoppiamento collo di cigno/piano intelligente e facilitato soprattutto su terreni irregolari o allagati». La lunghezza del piano di carico da chiuso resta nei 9.320 mm, quella totale sui 12.000, mentre con il piano sfilato arriva 11.670 mm. Il semirimorchio a pianale ribassato è disponibile con un carrello posteriore a 2 o 3 assi completo di assali a pendolo. Le versioni base – anche in base al carico della ralla del trattore – possono ospitare carichi utili superiori a 36.000 e 47.000 kg. A seconda della versione, la tara è di 12.650 (2 assi) o 15.750 kg (3 assi). Interessante anche la piattaforma di trasporto leggera SPMT semovente modulare. I moduli possono essere collegati tra loro a seconda delle necessità e accoppiati meccanicamente o elettronicamente. Caratteristica essenziale della serie SPMT Light è il design compatto. La piattaforma ha le dimensioni di un container di 6.000 x 2.430 mm con 2 o 4 linee di assi a pendolo e un’unità Power Pack integrata (PPU) che garantisce una flessibilità ottimale per carichi leggeri come la spedizione interna da e verso i capannoni di produzione. La corsa delle sospensioni è di 700 mm.

GRANALU

Espone il nuovo ribaltabile Omega Evo modulare (progettabile da 24 a 64 m3 di volume) con nuovi profili disposti longitudinalmente, maggiore volume utile, nuovi sistemi di blocco e cerniere e nuovi profili superiori che migliorano i comportamenti in caso di torsioni e flessioni del mezzo durante il carico. Esiste in 2 versioni, G105 e Tp 26, differenti per la sponda posteriore.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti