Veicoli - logistica - professione

Home UeT Blog La salute vien guidando Sondaggio: come gli autisti frenano i cali di attenzione? Vincono integratori e...

Sondaggio: come gli autisti frenano i cali di attenzione? Vincono integratori e pensieri positivi

-

L’argomento di questa settimana è l’attenzione. Il caldo, la stanchezza e lo stress sono tutti fattori che mettono a dura la prova la capacità di ognuno di noi a mantenere una buona attenzione, la concentrazione sul lavoro e il focus sui propri obiettivi. Abbiamo quindi fatto una breve panoramica su cosa sia l’attenzione, su come funzioni, sui rischi derivati dalla disattenzione – soprattutto alla guida – e su come sia possibile favorire la concentrazione.
Abbiamo poi proposto un sondaggio tra gli autisti di veicoli pesanti per indagare le strategie da loro adottate per conservare il più possibile attiva l’attenzione.

Il sondaggio è stato rivolto da Guido UeT a 20 gruppi Facebook (Fast Autotrasporto, Logistica, Spedizioni, Appalti e Servizi, I Camionari del Porto, Camionisti informati, Camionisti ovunque, Noi camionisti nell’anima, Fratelli camionari, Truck driver, Vita di strada missione camionista, Buona strada Lady Truck, Over the top – Fratelli dell’asfalto, Camionisti per passione, L’impiegato del volante, I padroni dell’asfalto, Megaconsorzio per la sopravvivenza, Camionista x passione, Gli amici del bestione, Camionisti in movimento, I bisonti della strada, Camionisti del sud e Camionisti drivers, oltre alla pagina social di Guido UeT)
Novanta sono stati i commenti ricevuti, ricchi di suggerimenti utili e di strategie per affrontare caldo, stanchezza e stress.

La maggior parte dei commenti ricevuti – ovvero utili al sondaggio – sono stati catalogati in tre categorie:
i pratici: molte persone hanno dato consigli concreti su come affrontare il problema, che derivano dalla propria esperienza personale. Sono stati una quarantina i suggerimenti ricevuti in tal senso, come: “usa integratori potassio e magnesio, presi in in farmacia, ti aiutano x la concentrazione, x la stanchezza e lo stress”, “tanta frutta acqua e mandare al quel paese quelli che ti fanno arrabbiare”, “Io mi aiuto con la musica di café de Anatolia, lo trovi su YouTube…”).
Le strategie che vanno per la maggiore sono sicuramente l’utilizzo di integratori a base di magnesio e potassio, il consumare molta frutta e bere molta acqua. In tanti, inoltre, consigliano di prendersi degli spazi per sé e di cercare di rilassarsi per quanto possibile;
i riflessivi: diversi amano condividere i propri pensieri e le proprie esperienze, fornendo un suggerimento in modo più o meno indiretto. I commenti in questo caso sono stati una quindicina. Qualcuno, per esempio, consiglia come metodo giusto quello che “sembra una st”, ma che alla fine funzione, vale a dire fare “un passo alla volta“. Un altro, piuttosto che il potassio o il magnesio, consiglia di “pensare alla famiglia che ti aspetta a casa. Mi tira su di morale, di conseguenza le giornate passano più in fretta. È tutto un gioco mentale… Più ci pensi, più ti stanchi. Pensa alle cose/momenti belle/i della tua vita percorsi con le persone che ami, e vedrai che pian piano sarà una abitudine ad essere sempre positivo. Per me sembra che ieri ho iniziato la settimana, e già domani e venerdì che torno dalla mia amata moglie. Un altro autista, invece, ritiene che «la distrazione sia (dipendente da) un eccessivo uso del PC. Io da un paio di settimane cerco di pianificare il lavoro. Non più di 5 pratiche al giorno. E solo quelle. Quando lavoro via cellulare, social e altro che mi distrae”. Infine, c’è un saggio che invita a guardare al bicchiere mezzo pieno o più in particolare a “guardare indietro al lavoro o alle mete già raggiunte: vedrai che tiri un sospiro di sollievo”);
gli ironici: questa categoria c’è sempre ed è composta da coloro che trovano sempre il modo di sdrammatizzare e di strappare un sorriso. Rimangono comunque in minoranza rispetto alla media, in quanto sono meno di una decina. E qui uno invita a usare “marijuana”, un altro si sfoga con le bestiame e dopo “miracolosamente mi ritorna la serenità! Si vede che mi ascolta ogni tanto!”, qualcun altro sostiene che con “unn po’ di cocaina o di vino a volontà vedrai tutto roseo”.
In generale, i commenti si collocano su due livelli: il primo, legato agli aspetti più pratici, alle strategie di pronto uso per affrontare in modo concreto e funzionale la problematica; il secondo, legato a un piano più umano ed emotivo, con riflessioni e parole di conforto e incoraggiamento tra colleghi.

Il sondaggio
Ripetiamo per completezza il testo con cui è stato lanciato il sondaggio.
«In questo periodo faccio una grande fatica a concentrarmi. Vuoi il caldo, vuoi la stanchezza che si accumula, vuoi i soliti pensieri per la testa… il risultato è che non riesco a focalizzarmi sui miei obiettivi. E questo mi frustra, perché, a fine giornata, mi sembra di non aver concluso nulla.  Capita anche a voi? Che fate per mantenere la concentrazione? Avete qualche suggerimento? Grazie.»

Guido UeT6
Camionisti informati28
Fast autotrasporto3
Truck driver13
Vita di strada missione camionista12
Camionisti ovunque6
Camionisti del Sud6
Camionisti per passione5
Noi camionisti nell’anima4
Fratelli camionari2
Figli dell’asfalto 22
Camionista x passione2
Buona strada lady truck1
Gli amici del bestione1
Totale91
I gruppi coinvolti nel sondaggio e il numero di commenti raccolti.

Sullo stesso tema, potrebbe interessarti:
Distrazione e guida: due poli che si respingono. Ecco come farli andare d’accordo
Quando la disattenzione rende ciechi

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui