Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Allestimenti Tecnokar. Kit-Asfalto… e il Supertop si tiene al caldo

Tecnokar. Kit-Asfalto… e il Supertop si tiene al caldo

Il ribaltabile dell’azienda di Spoleto si presenta in versione invernale con un allestimento che rivoluziona il sistema di coibentazione, pensato specificamente per le rigide temperature

-

Anche per i ribaltabili arriva la brutta stagione e il problema di mantenere il carico al caldo – specie nel caso di trasporto di asfalto – comincia a farsi sempre più pressan.
Per risolvere l’incognita di un viaggio su lunghe distanze a basse temperature, Tecnokar ha deciso di installare un nuovo sistema di coibentazione adatto ai climi rigidi su uno dei suoi semirimorchi di punta e leader del settore costruzioni, il Supertop F1, un trainato che ha ormai raggiunto un altissimo grado tecnologico e un grande successo nella Penisola (ad esempio ad agosto ne sono stati consegnati 10 alla Marican Gruppo Canciello di Teverola, in provincia di Caserta, e altri 10 alla Fratelli Gentile di Casoria, in provincia di Napoli). Tra l’altro il trasporto coibentato consente una produzione dell’asfalto a temperature più basse, con la conseguente riduzione delle emissioni e dei consumi di energia all’impianto.

Il sistema di coibentazione della cassa, che può essere montato in forma parziale o completa, si chiama Kit-asfalto ed è stato completamente riprogettato, utilizzando anche innovative attrezzature di produzione. Con questo allestimento il veicolo è ancora più performante e semplice da utilizzare, sia per il trasporto cava o cantiere che per lo scarico.

Il Kit-asfalto dispone di un dispositivo per la frenata controllata, di un sistema con secondo livello di marcia per lo scarico in finitrice stradale e di un paraurti rovesciabile pneumaticamente, con barra para-incastro tonda in alluminio. Tutti questi tre dispositivi hanno la predisposizione per il comando in cabina. I paraspruzzi sono reclinabili, il telo è ADR ed è compreso un kit per la pulizia del cassone. Se il Supertop viene configurato con sponda ad alzata idraulica completa, si aggiunge la versione con comando manuale di parzializzazione (e anche qui predisposizione del comando in cabina).

Il semitailer mostra il caratteristico design Tecnokar ed è disponibile nelle misure 6.90, 7.30, 7.60, 8.50 e 9.50 m.

Il paraurti rovesciabile pneumaticamente, con barra para-incastro tonda in alluminio.

Ribaltabile dalla cassa posteriore tonda, il Supertop F1 è un modello stabile, leggero e resistente. Totalmente automatizzato e facile da utilizzare, è disponibile in 5 versioni, diversamente configurabili. Grazie poi ai numerosi optional si può allestire il semirimorchio per usi specifici. La sponda posteriore, come accennato, ha un’apertura idraulica completa (parzializzabile) e azionabile anche a veicolo scarico. Può essere inserita una sella sagomata sul pianale per il trasporto di coil e un kit per chi lavora nei cantieri stradali (comprendente gli arnesi per la pulizia del cassone, una copertura in neoprene e la prolunga per lo scarico in finitrice). Il Supertop è infine fornito di un sistema soft-docking per un aggancio “morbido” al trattore.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti