Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Acquisti Timocom: un nuovo pacchetto di App intelligenti per facilitare il lavoro degli...

Timocom: un nuovo pacchetto di App intelligenti per facilitare il lavoro degli operatori logistici

Accedere, integrare, ampliare il proprio raggio di azione. L'azienda tedesca divenuta famosa per la sua borsa carichi, adesso mira ad aumentare il raggio d'azione logistico dei propri clienti. Ma anche a investire 100 milioni di euro da qui al 2030 per crescere e perfezionare i suoi servizi digitali

-

«Vogliamo che le innovazioni a sostegno delle attività quotidiane dei nostri clienti siano facilmente accessibili come la corrente elettrica da una presa». Con queste parole Gunnar Gburek, portavoce di Timocom, ha spiegato nel corso di una conferenza stampa al Transport Logistics di Monaco di Baviera, un sistema completo di nuove applicazioni, interfacce e partner con cui l’azienda di Dusseldorf intende affiancare gli operatori nel settore logistico in tutte le fasi del processo di trasporto. Questo sistema, integrato alla borsa carichi e mezzi leader in Europa, in pratica facilita e rende più rapido il lavoro, a partire dall’elaborazione degli ordini. Si tratta di un work in progress, che Timocom sta elaborando e continuerà a elaborare anche nei prossimi anni, visto che entro il 2030 investirà circa 100 milioni di euro per estendere il proprio sistema, per portare a 100.000 il numero dei suoi clienti (oltre il doppio rispetto agli attuali). E questa crescita richiederà ovviamente nuovo personale, per la precisione 300 operatori che si andranno ad aggiungere agli attuali 500. 

Ma vediamo in concreto come si declina il miglioramento del servizio. Innanzi tutto le nuove interfacce rendono più facile l’accesso allo Smart Logistics System, perché le cosiddette Smart API offrono la possibilità di connettersi tramite il proprio software logistico, così come l’accesso alle applicazioni avviene tramite un’unica interfaccia. In pratica un’azienda potrà utilizzare la Smart API Ordini di trasporto per collegarsi con gli oltre 43.000 potenziali partner commerciali del sistema e inviare e ricevere ordini di trasporto dal proprio software di logistica.

Per andare oltre Timocom stringe della partnership. Ecco allora che l’integrazione del suo sistema è garantito anche con Cargoclix e Krone Telematics, le applicazioni delle due rispettive aziende che consentono di condividere, tramite il sistema, i dati GPS relativi al percorso del trasporto. Il vantaggio è presto detto: i committenti che usano Timocom possono pianificare, gestire e ottimizzare i trasporti sulla base di dati in tempo reale. In più agli attuali 246 fornitori di servizi telematici integrati nello Smart Logistics System, si uniscono pure fornitori di software logistici come Doll + Leiber, Lavid Software, Transdata, C-Informationssysteme e Logistiqo. E per il futuro l’obiettivo è di aprire il sistema anche per applicazioni di terze parti in futuro.

Per cogliere l’innovazione insita in questi passaggi è sufficiente accedere nella pagina iniziale: è del tutto nuova e soprattutto diventa la chiave con cui aprire le varie Smart App del sistema. Tutto estremamente intuibile e immediato, anche perché, come spiega Pélagie Mepin, Marketing Director di Timocom, «è concepita in maniera orientata ai diversi gruppi di utenti e alle esigenze più disparate». Le aziende possono, per esempio, selezionare direttamente le applicazioni digitali per il controllo delle gare d’appalto, l’ottimizzazione dei percorsi o il tracking.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti