Veicoli - logistica - professione

Home Prodotto Acquisti Volvo FH adotta I-Save: più coppia, meno consumi

Volvo FH adotta I-Save: più coppia, meno consumi

I nuovi FH adotta un nuovo motore con Turbo Compound in grado di sprigionare alla bisogna maggiore coppia e quindi di conservare velocità costante accelerando meno. Questo, insieme alle altre soluzioni che compongono il pacchetto I-Save, tagliano i consumi fino al 7%

-

Immaginate di essere invitati a cena. E di trovarsi davanti un padrone di casa che ha preparato un piatto succulento, che si gusta fino in fondo quando se ne scopre l’intensità e soprattutto la carica energetica. È quanto ci è successo recandoci a Göteborg, in Svezia, nel quartier generale Volvo Trucks e di trovarsi al cospetto del nuovo FH con pacchetto I-Save, incentrato sul nuovo motore D13TC e su altre soluzioni tecniche finalizzate ad abbattere i consumi di gasolio fino a un 7%. Il cuore del pacchetto è costituito da una novità iscritta nella sigla che identifica il motore – D13TC – dove «TC» sta per Turbo Compound. Questa nuova unità, pensata per i veicoli destinati al lungo raggio, è dotata di pistoni con camera di scoppio a forma d’onda che ne migliorano la combustione e, al tempo stesso, ne aumentano l’efficienza convogliando calore ed energia al centro dei cilindriL’energia in eccesso nei gas di scarico è quindi spinta verso una turbina aggiuntiva (Turbo Compound). Il motore D13TC, declinato in due potenze da 460 e 500 CV, è in grado di produrre fino a 300 Nm di coppia in più (rispettivamente 2.600 e 2.800 Nm) rispetto all’attuale D13 Euro 6 Step D. Questo significa che, per mantenere una velocità costante nel traffico autostradale, occorrerà meno accelerazione con conseguente risparmio di carburante.

Oltre al nuovo motore, per risparmiare carburante, i tecnici Volvo hanno adottato una serie di soluzioni come:
– nuovi assali posteriori ad alta efficienza energetica e basso attrito;
– sistema I-See aggiornato, basato su una mappa che, utilizzando la tecnologia GPRS, riesce a “vedere” le pendenze del percorso ed è in grado di adattare la marcia del veicolo così da minimizzare il risparmio di carburante;
– cambio I-Shift con software ottimizzato per le applicazioni a lungo raggio;
– arresto automatico del motore al minimo;
– I-Cruise con I-Roll che regola la velocità per contenere il consumo di carburante e, dove possibile, sfrutta la forza d’abbrivio mettendo il cambio in folle;
– pompa del servosterzo con cilindrata variabile.

Galleria fotografica

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti