Veicoli - logistica - professione

HomeProdottoMondo pesanteMercedes-Benz Trucks, la sicurezza si fa strada

Mercedes-Benz Trucks, la sicurezza si fa strada

Dal giugno prossimo due sistemi di sicurezza della Stella ampliano le loro funzioni per innalzare il livello di sicurezza su strada. Il nuovo Active Sideguard Assist con funzione di frenata automatica potrà anche la frenata automatica fino all’arresto completo del veicolo; l’Active Drive Assist 2 verrà arricchito con la funzione Emergency Stop in grado di frenare automaticamente il veicolo fino a fermarlo.

-

Mercedes-Benz Trucks ha sempre avuto un ruolo pionieristico nel dotare i propri veicoli con i più innovativi sistemi di sicurezza. Tra questi l’Active Sideguard Assist con funzione di frenata automatizzata fino all’arresto completo del veicolo e l’Active Drive Assist 2 con funzione Emergency Stop in grado di frenare automaticamente fino all’arresto del veicolo in caso di emergenza che dal prossimo mese di giugno saranno disponibili più comuni modelli di Actros e Arocs. I sistemi possono già essere ordinati.

Active Sideguard Assist (ASGA) con intervento frenante automatizzato

A partire da giugno 2021, in una gran parte dei modelli Actros e Arocs il sistema di assistenza alla svolta verrà dotato di un’ulteriore funzione che, in determinate circostanze, può anche salvare la vita ai cosiddetti utenti deboli. In che modo? L’Active Sideguard Assist, oltre ad allertare il conducente della presenza di ciclisti o pedoni in movimento sul lato passeggero, può anche frenare autonomamente il veicolo finanche al suo completo arresto (in caso di velocità di svolta non superiore ai 20 km/h), se il conducente non reagisce ai segnali di avvertimento. L’ASGA è in grado di rilevare la necessità di questo intervento frenante sulla base dell’angolo di sterzata e può evitare una possibile collisione.

Active Drive Assist 2 (ADA2) con funzione Emergency Stop

L’Active Drive Assist (ADA), introdotto nel 2018 sul nuovo Actros, supporta attivamente il conducente nella guida longitudinale e trasversale del veicolo e può mantenere automaticamente la distanza, accelerando e sterzando nel caso in cui il conducente si avvicinasse troppo al veicolo che precede.
Sempre dal prossimo mese di giugno, l’ultima generazione del sistema ADA 2 sarà in grado di avviare una frenata di emergenza se durante la marcia il sistema rileva che il conducente non interviene più in modo continuo nel processo di guida (come potrebbe accadere per esempio in caso di colpo di sonno). In prima battuta, il sistema invita il conducente a riposizionare le mani sul volante attivando segnalazioni ottiche e acustiche. Trascorsi 60 secondi, se il conducente continua a non reagire il sistema è in grado di decelerare fino ad arrestare il veicolo, in sicurezza. Ovvero, all’interno della propria corsia di marcia e avvertendo i veicoli che seguono attivando il lampeggiatore di emergenza. Una volta che il truck si è fermato, il sistema inserisce automaticamente il nuovo freno di stazionamento elettronico, sblocca le porte in modo da consentire ai soccorritori di entrare all’interno del veicolo per andare in aiuto al conducente.
L’arresto d’emergenza avviato dal sistema può essere interrotto in qualsiasi momento accelerando a fondo.

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link