Veicoli - logistica - professione

HomeProfessioneInchiesta

Inchiesta

Le evasioni barbariche del commercio di pallet | K44 Video

Quella delle frodi dei pallet è un'attualissima vecchia storia che si ripete da decenni. Il meccanismo è più o meno sempre lo stesso: i bancali di legno vengono rubati e, grazie a società fantasma che emettono fatture false, reimmessi nel mercato a prezzi più bassi, evadendo le tasse e alterando in maniera rilevante i prezzi del settore. A rimetterci, in tutto questo, è anche l'autotrasportatore, costretto a convivere con un mercato nero che si alimenta della cattiva gestione e, soprattutto, a sopportare tutta una serie di pesi: un coinvolgimento nella gestione e nel recupero non previsto dalla legge, una perdita di tempo indotta dal dover recuperare i pallet, i maggiori costi derivanti dal rimborso dei bancali non trovati. Parliamo di tutto ciò in questo nuovo episodio della serie «4 minuti di»

Gli operatori si spostano sull’intermodale, ma l’offerta non regge la domanda. Il combinato scombinato

Lo sblocco della linea adriatica ha riversato il traffico – soprattutto semirimorchi – anche nel Nord-Ovest, in attesa che si adegui la linea tirrenica. Ma sono ancora in ritardo treni e banchine da 750 metri e ogni difficoltà si scarica ancora sugli autotrasportatori costretti a lunghe attese

Armando De Girolamo, presidente di Assofer «Evitiamo la tela di Penelope»

«Speriamo di avere quanto prima la nostra parte di Rete TEN-T completamente operativa». Occorrono «tempi rapidi» per adeguare i terminal pubblici. E soprattutto «una scelta chiara e inequivocabile» che eviti «le solite contraddizioni», per cui «la mattina si agisce a favore dello sviluppo della modalità ferroviaria e la notte si interviene per sostenere le altre modalità»

Motori diesel: la fine può attendere? | K44 Video

Il diesel è visto da molti come il «nemico» da abbattere per migliorare la questione inquinamento nel settore dei trasporti su strada. Ma è davvero così? Quanto ha influito lo scandalo Dieselgate sulla percezione che ha l’opinione pubblica di questa tecnologia? Il diesel è già sul viale del tramonto oppure ha ancora qualcosa da dire? In questo video affrontiamo l’argomento attraverso un approccio divulgativo che è tipico della nostra nuova rubrica «4 minuti di…», ovvero il più possibile affidato a dati e numeri

Quanto costano all’autotrasporto le attese al carico/scarico? 3 miliardi di euro all’anno

Quanto costano davvero i tempi di attesa al carico/scarico merce nel settore dell'autotrasporto? A svelare la cifra è uno studio di Districò, il database...

Carenza di autisti: le offerte di lavoro aumentano del 105% in Italia

Le offerte di lavoro per autotrasportatori in Italia sono aumentate del 105% rispetto ai livelli pre-pandemia. Il dato emerge dall’analisi condotta da Indeed, celebre...

Tu chiamalo, se vuoi, «distacco»

Ogni anno in Italia si muovono a bordo dei camion circa 70mila autisti distaccati. Più di 33mila soltanto nel primo semestre 2021. Il tema non è nuovo: il tentativo di abbassare il costo del lavoro inviando (o importando) conducenti oltre i confini nazionali ha portato a una vera e propria esplosione di un fenomeno che, troppo spesso, andrebbe chiamato «dumping transnazionale». Una piaga che il Pacchetto Mobilità ha cercato in qualche modo di lenire. In vario modo e con tappe diverse

La digitalizzazione tra realtà e prospettive. Il Medioevo dei trasporti

Nei porti partono i primi protocolli d’intesa per dematerializzare i documenti di dogana e telematizzare accessi e carico/scarico. Sulle strade, cominciano ora le sperimentazioni delle smart road. Solo nel privato la digitalizzazione trova piena applicazione, ma mettere in rete tutto il sistema e far dialogare i singoli soggetti è un traguardo ancora difficile e lontano

close-link