Veicoli - logistica - professione

HomeProfessioneLeggi e politica

Leggi e politica

Fiap, il coraggio di cambiare pelle | K44 Podcast

Seppure con i suoi tempi (che sono sempre stati piuttosto lenti) anche l’autotrasporto italiano sta cambiando. Lo mostrano le cifre, che vedono una riduzione delle imprese monoveicolari o con pochi veicoli e un incremento di quelle strutturate. Il forte aumento dei costi potrà accentuare questo fenomeno. Saprà evolvere anche la rappresentanza di questo settore? Un primo segnale positivo viene dal ringiovanimento della dirigenza, dove appaiono figure con una competenza manageriale. Una di queste è Alessandro Peron, segretario generale della Fiap, che sta trasformando questa storica associazione. Come? Ne parliamo in questo nuovo episodio del nostro podcast K44 La voce del trasporto

Il via libera dell’UE sblocca i 500 milioni per l’autotrasporto. Le deduzioni fortettarie salgono a 55 euro

Incontro positivo, oggi, tra rappresentanti del governo e quelli di Unatras. A rendere disteso il clima è stato l’annuncio dei primi che è stata raggiunta l’intesa con MISE, Agenzia delle Dogane, Agenzia delle Entrate e competenti uffici dell'Unione europea per l’utilizzo dei fondi stanziati per le imprese di autotrasporto. Anche le deduzioni forfettarie per i padroncini passano da 48 a 55 euro al giorno

Grimaldi: «L’intermodalità ha prodotto vantaggi. E quindi non vanno tagliati gli incentivi»

Il presidente di ALIS, intervenuto nel road show dell’associazione che fa tappa a Napoli, ha quantificato tutti i benefici generati dall’intermodalità. Dai tagli di emissioni di CO2 ai risparmi di esternalità, fino ai benefici ottenuti in termini di riduzione delle distanze fisiche ed economiche tra Nord e Sud. Vantaggi che non andrebbero messi a rischio dalle politiche ambientali dell’Europa, né rattrappiti dalla riduzione degli stanziamenti statali a marebonus e ferrobonus

Trasporto prodotti alimentari: la polizia non è competente ad accertare violazioni

Una normativa europea lascia a ogni Stato membro il compito di individuare le autorità competenti a svolgere controlli in materia di trasporto di prodotti alimentari e di mangimi allo scopo di tutelare la salute umana. Oggi una circolare del ministero dell’Interno chiarisce che tali autorità in Italia sono tante (ministero Salute, ASL, Regioni, Province di Trento e Bolzano), ma tra queste non compaiono le forze di polizia. Che quindi nel caso in cui riscontrino eventuali illeciti devono limitarsi a segnalare la cosa alla ASL competente per territorio

Assotir chiede al governo lo sblocco del fondo di 500 milioni per l’autotrasporto

«Il governo sblocchi subito il fondo da 500 milioni di euro che ha creato con il decreto Ucraina dello scorso marzo per aiutare le imprese...

L’autovelox non si vede? Allora la multa è nulla

Il giudice di pace di Guardia Sanframondi (Benevento) annulla una sanzione per eccesso velocità ad un'azienda di autotrasporto che aveva contestato la mancata visibilità di un dispositivo per il rilevamento, posizionato su un palo ad oltre due metri dalla carreggiata

Controlli dell’Albo Autotrasporto sulle imprese: ecco le istruzioni da seguire in caso di procedimento di verifica

Proseguono le procedure di verifica e controllo della regolarità dei requisiti posseduti dalle imprese iscritte all’Albo Nazionale degli autotrasportatori. Le verifiche, a cura dal...

Il Parlamento UE respinge la proposta di allargare l’ETS al trasporto stradale

La Commissione Ambiente dell'assemblea legislativa europea aveva incluso il trasporto stradale nel sistema dell'ETS, che avrebbe comportato pesanti oneri all'autotrasporto. La plenaria di oggi respinge la proposta e rimanda il testo in Commissione, dove si voterà in autunno. I commenti di Anita, Confartigianato Trasporti, Conftrasporto, UETR, Alis

close-link